Tre arresti, furto e spaccio

carabinieri generico 1' di lettura 03/10/2009 - Continuano senza sosta i controlli da parte di Carabiniri del territorio. Un week end con tre arresti.

A finire in manette tre pregiudicati. Il primo, B.M. 41 anni marocchino, è stato fermato con l\'accusa di furto aggravato e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. L’uomo infatti è stato sorpreso dai militari dell\'arma, all’uscita del supermercato con addosso della droga. Il marocchino ha inizialmente tentato di ingerire le sostanze stupefacente, hashish, ma è stato bloccato dai Carabinieri. Non solo, l\'uomo con se aveva anche degli oggetti rubati dal supermercato.

Sabato inoltre sono scattate le manette anche per I.G. jesino di 38 anni. L\'uomo, accusato di spaccio di stupefacenti, è stato sorpreso mentre smerciava tre fiale di metadone ad un tossicodipendente. Perquisito, I.G. aveva addosso altri quattro flaconi di metadone. Per l\'uomo si sono aperte le porte del carcere di Montacuto.

Infine i Carabinieri di Jesi hanno arrestato a Monte San Vito N.M., un operaio siciliano di 34 anni. L\'uomo, agli arresti domiciliari, è stato fermato fuori casa in un orario non concesso. N.M è stato arrestato e portato davanti al Giudice del Tribunale di Jesi il quale dopo la convalida dell’arresto ha differito l’udienza al 9 ottobre prossimo.





Questo è un articolo pubblicato il 03-10-2009 alle 14:15 sul giornale del 05 ottobre 2009 - 1333 letture

In questo articolo si parla di riccardo silvi, carabinieri