Moie: Mozione in Provincia per uno studio sulle popolazioni vicine alla discarica

discarica moie 14/10/2009 - Il 15 ottobre, giovedì in consiglio provinciale alle ore 15.00 verrà discussa la mozione presentata dalla Magnani che impegna la Presidente Casagrande e l’assessore Mariani a dare incarico all’ASUR per uno studio epidemiologico che accerti se vi sono eccessi statisticamente significativi per la mortalità e morbosità nelle popolazioni poste in vicinanza del sito della discarica Sogenus di Moie Maiolati.

La Magnani afferma “ Esiste già uno studio su incarico della Regione Marche fatto dall’ARPAM Dipartimento provinciale Servizio Epidiomologia Ambientale che valuta lo stato di salute delle popolazioni residenti in aree prossime a discariche di soli rifiuti urbani che mette in evidenza aumenti significativi di neoplasie e malformazioni congenite nelle popolazioni residenti nel comprensorio di comuni limitrofi alle discariche di rifiuti urbani.

I siti censiti nella Regione sono 15 e tra questi non è stata presa in considerazione la discarica Sogenus di Maiolati che è una discarica di grandi dimensioni (56 ettari) che oltre a riceve i rifiuti urbani di quasi tutta la Provincia di Ancona tratta anche rifiuti speciali assimilabili e non assimilabili, riceve amianto, fanghi contenenti cromo,sostanze pericolose, solventi organici, ceneri pesanti, scorie,componenti pericolosi rimossi da apparecchiature fuori uso, materiali refrattari provenienti da lavorazioni non metallurgiche contenenti sostanze pericolose ecc… tutti materiali autorizzati con determine dirigenziali della Provincia di Ancona ( n. 1055 del 2.11.2006 ecc.). La consigliera Magnani aggiunge: “ La mia mozione non vuole essere motivo di allarmismo, ma ritengo che la comunicazione dei rischi alla popolazione oltre che rispettare l’obbligo di risposta alle preoccupazioni espresse dalla comunità può contribuire a determinare un clima di fiducia con le istituzioni e quindi costruire un consenso informato sui processi decisionali in atto e a stimolare la partecipazione propositiva dei cittadini che oggi si sentono privi di protezione.

Genera perplessità la resistenza che ho incontrato in tutti questi anni, che ho tentato di ottenere studi riguardanti il sito della discarica Sogenus (suolo, acqua, salute..) ho sempre ricevuto dei no, come pure rimane stravagante che tra i siti presi in considerazione dallo studio dell’Arpam questa vastissima discarica non appaia.” La consigliera Magnani fa un appello a tutti quelli che hanno già manifestato e che hanno sensibilità verso l’ambiente a partecipare al Consiglio Provinciale affinché non si riduca a una semplice discussione in solitudine tra quattro mura, l’esito positivo dipenderà anche da questo.

da Provincia di Ancona
Gruppo Consiliare Forza Italia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2009 alle 11:45 sul giornale del 15 ottobre 2009 - 2319 letture

In questo articolo si parla di rifiuti, provincia di ancona, forza italia, moie, Maiolati Spontini, Gruppo Consiliare


Finalmente un \"impegno serio\"per valutare eventuali rischi per le popolazioni residenti in prossimità delle discariche e nello specifico in quanti abitano,in linea d\'aria,vicino alla Sogenus e prendere,mell\'immediato, gli opportuni provvedimenti, rendendosi conto che il problema rifiuti sta anche nella riduzione della sua produzione o un \"mettersi a posto \"la coscienza da parte dell\'Amministrazione Provinciale?Data la serietà dell\'argomento,senza creare allarmismi,come è detto nell\'articolo ma per tranquillizzare quanti (al di là di eventuali malattie a cui potrebbero andare incontro)vivono con preoccupazione situazioni di disagio comunque non sempre risolvibili perchè sfido chiunque ,con un \'estate calda come quest\'anno,a restare \"intanati in casa\"con tanto di infissi chiusi e (non sarà forse il caso della Sogenus)uscire,\"profumando\"di mondezza.Non aspettatevi collaborazione da quanti sono interessati al rifiuto come affare perchè costoro della salute dei cittadini se ne strafregano.Buon lavoro .Un saluto a risentirvi a presto.Nota Che ne dite di estendere questo studio anche alle altre discariche e centri di trattamento rifiuti della nostra Provincia altrimenti potreste dare l\'impressione di voler criminalizzare la Sogenus ed assolvere le/gli altre/i.

cicciobello

Commento sconsigliato, leggilo comunque