x

SEI IN > VIVERE JESI > POLITICA
comunicato stampa

IdV sulla Sadam: \'Attendiamo il piano di riconversione\'

2' di lettura
3306
da Ivano Rocchetti
Vice Segretario Reg.le IDV Marche

Italia dei Valori
L’IDV attende ancora che la Sadam presenti un piano di riconversione che sia caratterizzato da effettivi elementi di garanzia riguardo la salvaguardia occupazionale, la compatibilità ambientale, la difesa del diritto alla salute dei cittadini di un vasto comprensorio territoriale, la documentata certezza di una sostenibilità economico-finanziaria nel medio e lungo termine delle future attività industriali. In assenza di tali elementi dirimenti non potrà sostenere le richieste del gruppo Maccaferri-Api.

A nostro avviso, considerando la criticità che tutta l’area territoriale denominata AERCA presenta, è dirimente una proposta di riconversione che punti ad introdurre in questo territorio attività di natura industriale in sintonia con la cosiddetta “economia verde”. Inoltre ritengo necessario che con ordinanza sindacale sia interrotta l’attività della Turbogas in quanto a suo tempo autorizzata per le necessità energetiche dell’opificio che non è più attivo da tempo.


Il nostro partito, pur non avendo rappresentanti in Consiglio Comunale, segue con estremo interesse lo sviluppo di tale vicenda. L’europarlamentare Niccolò Rinaldi, eletto nella nostra circoscrizione, e l’On. David Favia sono stati interessati. Infati la vicenda Sadam ha evidenziato l’anomalia di una legislazione europea e nazionale che prevede nelle riconversioni industriali e nelle attività di produzione energetica forti integrazioni pubbliche a fondo perduto senza privilegiare, per esempio nel secondo caso, la produzione di energia pulita. Alle forze politiche che con noi compongono la maggioranza chiediamo di non dimenticare quanto previsto dal PEAR e di essere coerenti con tale indirizzo.


Non è certo accettabile che ci siano posizioni così differenziate sulle questioni energetiche a seconda dei ruoli che si ricoprono nelle Giunte locali. In tal senso sarebbe opportuna una azione di coordinamento politico-istituzionale da parte dell’Ente Provincia. L’azione amministrativa e politica del Sindaco Belcecchi sulla vicenda Sadam ha prodotto una grave fattura nella città alimentando ulteriormente un distacco dei cittadini nei confronti della politica. La linea di dura contrapposizione posta in essere dal Sindaco sull’ipotesi di riconversione della Sadam rispetto al non allineamento dei consiglieri di maggioranza già da sola è dirimente per i risultati ottenuti Il sorgere spontaneo di Comitati civici che, con passione civile e democratica, tentano di far prendere consapevolezza alle comunità delle questioni per cui si sono costituiti ne è la conferma.


Lo smantellamento o la riconversione dello zuccherificio, vissuto inizialmente con poco interesse dalla città, oggi può rappresentare per il comprensorio della bassa valle esina il punto di svolta per la costruzione di una azione politica che tenda a coniugare valori etici, salvaguardia del futuro delle giovani generazioni, ricomposizione di conflitti socio-economici, salvaguardia della salute e dell’ambiente.



Italia dei Valori

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2009 alle 14:11 sul giornale del 11 novembre 2009 - 3306 letture