x

SEI IN > VIVERE JESI > POLITICA
comunicato stampa

Palazzo Colocci, Massaccesi: perchè non si verifica la fattibilità del \'project financing\'?

2' di lettura
1233
da Daniele Massaccesi
Alleanza Nazionale

Daniele Massaccesi
\"E\' vero che, dopo il restauro della sola facciata di Palazzo Colocci ed almeno per 10 anni, non si provvederà al completo restauro ed alla messa a norma dell’intero edificio monumentale?\".

Interrogazione – ex art. 37 del Regolamento Comunale – Il sottoscritto Daniele Massaccesi, Consigliere Comunale di “Alleanza Nazionale – verso il PDL –”, premesso e considerato che, dopo il restauro della facciata di Palazzo Colocci – “cartina al tornasole” della frammentarietà e della parzialità degli interventi, delle opere e delle decisioni di questa Amministrazione, laddove non addirittura “specchietto per le allodole” di un falso attivismo -, la cui inaugurazione è stata fatta in grande stile, e con dispiego di mezzi, alcuni mesi fa, nulla è stato più fatto; che l’interno dello stabile (ingresso e scalinata, per dire solo di alcune parti) è in condizione di assoluto degrado - basta varcare il portone per vederne lo stato e le parti cadenti – decadenti -;



che è stata recentemente approvata dal Consiglio Comunale, su proposta del gruppo “Alleanza Nazionale – verso il PDL”, una mozione tesa a favorire anche a Jesi l’adozione del “project financing” quale strumento per realizzare interventi e lavori importanti, di rilevante impegno economico, soluzione ancora non idoneamente studiata e monitorata, almeno per questo tipo di intervento (Palazzo Colocci);



chiede se è vero che, dopo il restauro della sola facciata di Palazzo Colocci, ed almeno per 10 anni, non si provvederà al completo restauro ed alla messa a norma dell’intero edificio monumentale (e magari ciò sempre a causa della mancanza di soldi, visto che questa è la solita scusa!);



se è vero che non si vuole approfittare (o verificare la fattibilità) del “project financing”, quale strumento, utilizzabile per la realizzazione di interventi ed opere importanti, e per cui doveva anche essere presentato un programma preciso relativamente alle forme progettuali, oltre che a fattibilità e convenienza.



Daniele Massaccesi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2009 alle 16:02 sul giornale del 21 novembre 2009 - 1233 letture