Sosta negli spazi per disabili: Montanari, \'Il comandante dei vigili dove lavora?\'

08/12/2009 - Non è la prima volta che il sottoscritto segnala alla stampa – con la pubblicazione di fotografie comprovanti numerose infrazioni non sanzionate – la presenza di auto in sosta negli spazi dedicati ai disabili.

L’ultima è riferita a martedì 8 dicembre nella zona Coop Saline, ma la prassi è continua in qualsiasi giorno della settimana, festivo o feriale. Episodi che continuano a registrarsi per mancanza di adeguati controlli. E tutto ciò, nonostante le segnalazioni e le relative rassicurazioni fornite al sottoscritto dalla polizia municipale di Senigallia ormai da mesi. Invece, i vigili urbani si presentano molto raramente sul posto. Anzi, al sottoscritto è addirittura capitato di ricevere “frasi offensive” da parte di vigili urbani a cui erano state segnalate le infrazioni. Frasi offensive che verranno giudicate dalla Procura della Repubblica alla quale il difensore civico Sabina Sartini ha da tempo depositato apposita documentazione.

Colgo anche l’occasione per riportare il testo di una lettera scritta diverse settimane fa dal dirigente della polizia municipale Flavio Brunaccioni che – a seguito di una mia sollecitazione sull’occupazione illegittima di parcheggi per disabili nel quartiere Saline (PROTOCOLLO 34909) – afferma: “Le assicuro che la Polizia Municipale pone particolare attenzione al controllo delle soste di veicoli non autorizzati sui parcheggi riservati ai disabili in tutto il territorio comunale: anche la zona Coop del quartiere Saline è stata più volte controllata. In futuro, tuttavia, verranno effettuati maggiori controlli dalle pattuglie in servizio, al fine di evitare, per quanto è possibile, il comprensibile disagio del sig. Montanari Carlo”.

Ed io rispondo: “Caro comandante: ma chi pensa di prendere in giro ? E soprattutto, con quale diritto non prende in considerazione le proteste e le richieste del sottoscritto ? Caro comandante, sappia che io sono solo il portavoce di questa ingiustizia che centinaia e centinaia di cittadini sostengono apertamente !” In conclusione mi auguro che in questo periodo di campagna elettorale, almeno i candidati a sindaco si interessino della questione che – vi assicuro – coinvolge molti più votanti di quanto si possa immaginare … Intanto, dalle promesse del comandante della polizia municipale sono passate settimane e nulla è cambiato. Anzi la situazione è decisamente peggiorata ! E direi che qualsiasi ulteriore commento da parte del sottoscritto, sarebbe superfluo… Per me e per le gente che voterà per le amministrative di marzo 2010 parlano le immagini.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-12-2009 alle 16:09 sul giornale del 09 dicembre 2009 - 4699 letture

In questo articolo si parla di attualità, a.l.a., carlo montanari


Infatti, sono pienamente daccodo con Montanari...<br />
Gli unici a far rimuovere i veicoli privi di contrassegno invalidi sono i Carabinieri. Soprattutto nella zone dell\'ipercoop al Cesano. In più occasioni ho assistito alla rimozione di diversi autoveicoli.

Concordo pienamente quanto sostenuto dal Sig. Montanari. Inoltre invito a controllare anche i parcheggi di fianco al Saffi Caffè. Stranamente ci sono sempre parcheggiate macchine di grossa cilindrata sprovviste del tagliando dei disabili.

A dire il vero in questi ultimi giorni ho osservato il parcheggio disabili della coop ed era occupato, sempre, da vetture con il contrassegno esposto. Magari non è che si possa far la guardia per 24 ore consecutive allo stesso luogo.

premesso che la \"crociata\" del sig Montanari sui parcheggi per i disabili è giusta è va sostenuta,vorrei far notare all\'autore che la foto pubblicata(parcheggio della Panda con targa oscurata)non configura,a mio avviso,elemento d violazione del codice stradale.<br />
Mi spiego:presumo,conosco la zona,che si riferisca al parcheggio presso la Coop delle Saline,dove da sempre esiste un parcheggio per disabili,solo che,come si vede bene dalla foto,a causa del rifacimento dell\'asfalto,non è stata ancora ripristinata la segnaletica orrizontale,ergo il proprietario dell\'auto in questione avrebbe potuto ignorare il fatto che proprio in quel punto fosse ubicato,precedentemente all\'asfaltatura,un parcheggio per disabili.<br />
<br />
PS:1)non so a chi appartenga la Panda in questione;<br />
2)per esigenza di chiarezza.<br />

Giacomo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Tra le mille infrazioni che ogni giorno vengono commesse al CdS, quella dell\'occupazione abusiva dei parcheggi per disabili è una delle più insopportabili.<br />
Sarebbe opportuno che le contravvenzioni potessero essere elevate anche dietro denuncia documentata dei cittadini. Questo controllo \"civico\" sarebbe un deterrente formidabile, anche se immagino eserciti di garantisti che avrebbero da ridire sulla forma.<br />
Detto questo, credo, per rispondere al lettore qui sopra che per il Codice della Strada faccia fede la segnalazione verticale.<br />
Riguardo alle macchine di grossa cilindrata comodamente parcheggiate davanti al Saffi, credo si tratti di quei piccoli taciti privilegi che fanno molto status symbol, per taluni.

ludovico fon beettoven

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Buitre 52 ,ma non vede dalla foto scattata la segnaletica evidente ,anche se il manto appena fatto non è ancora segnalato? Ma dove vive nel mondo della luna?

se alzi un pochino gli occhi e dirigi lo sguardo a sinistra,( non nel senso politico ) potrai vedere il segnale stradale che indica il divieto di parcheggio alle autovetture NON munite del tagliando riservato ai disabili.<br />


ma non si potrebbe fare che i legittimi intestatari del permesso, e non gli sciacalli che approfittano di falsi permessi o abusano del permesso di un famigliare, possano parcheggiare senza pagare nelle strisce blu? Poi saranno gli ausiliari del traffico a verificare se chi ha parcheggiato senza pagare ne aveva il diritto. In questo modo ci liberiamo presto dei falsi pemessi e di chi ne fa un uso proprio. Scommetto che non si adotterà mai una soluzione del genere, è così facile fare i vigliacchi. Nessuno si sognerebbe mai di parcheggiare davanti a un garage o un cancello con tanto di cartello di divieto di sosta. Si ritroverebbe la macchina tranciata in quattro. Ma molti parcheggiano dove è riservato ai disabili, proprio perchè sono sciacalli e vigliacchi e a parte i carabinieri che fanno rimuovere le macchine, i nostri vigili urbani cosa combinano?<br />

mauro

Commento sconsigliato, leggilo comunque

ma non si potrebbe fare che i legittimi intestatari del permesso, e non gli sciacalli che approfittano di falsi permessi o abusano del permesso di un famigliare, possano parcheggiare senza pagare nelle strisce blu? Poi saranno gli ausiliari del traffico a verificare se chi ha parcheggiato senza pagare ne aveva il diritto. In questo modo ci liberiamo presto dei falsi permessi e di chi ne fa un uso improprio.Con un semplice codice a barre, l\'ausiliare può facilmente verificare la vericità del documento e in alcuni casi a verificare se nell\'auto c\'è anche l\'invalido o solo l\'automobilista scroccone. Scommetto che non si adotterà mai una soluzione del genere, è così facile fare i vigliacchi. Nessuno si sognerebbe mai di parcheggiare davanti a un garage o un cancello con tanto di cartello di divieto di sosta. Si ritroverebbe la macchina tranciata in quattro. Ma molti parcheggiano dove è riservato ai disabili, proprio perchè sono sciacalli e vigliacchi e a parte i carabinieri che fanno rimuovere le macchine, i nostri vigili urbani cosa combinano?<br />

Sig. Montanari, il problema è a monte. Credo che solo a Senigallia la Polizia Municipale dipenda dal Sindaco. Per quanto ne so io, in altri comuni essi dipendono dall\'Assessorato al Traffico e Mobilità. Se vediamo giornalmente le pattuglie in giro per il territorio comunale o a piedi nel centro storico, come possiamo pretendere che controllino la situazione che Lei ogni tanto rappresenta? Forse quando vi è una rottura di un impianto semaforico i vigili sostituiscono l\'impianto per l\'intera giornata? Ogni tanto un pò di attività motoria farebbe bene anche a loro. Anche con questo tempo. In fondo avendo fatto il postino per svariati anni con qualsiasi tempo ne sono venuto fuori. Meno pattuglie in giro, così risparmiamo anche tanta benzina, gomme ed olio. Con l\'aria che tira a livello di bilancio comunale, sarebbe solo un\'ottima cosa.

1. La multa per un mezzo con contrassegno che sosti senza pagare in un parcheggio a pagamento è più elevata di quella per un\'auto che parcheggi in un parcheggio riservato ai disabili senza averne diritto (vai a sapere perché)<br />
2. Il familiare di un disabile non in condizione di guidare (perché minorenne o per altri impedimenti) ha diritto di parcheggiare esponendo il contrassegno anche se non trasporta il disabile (gli viene riconosciuto come diritto compensativo per il tempo di cura dedicato al familiare; chiaramente il diritto vale per un solo familiare)

giacomo bartoletti

Off-topic

ma quando avete mai visto carabinieri o polizia o finanza fare divieti di sosta? montanari rivolgiti a tutti e non solo alla polizia municipale che vergognosamente usi come capro espiatorio!!!...