Stefanelli: \'Mancini è la sola alternanza per il centro sinistra\'

francesco stefanelli 09/12/2009 - Alleanza per Senigallia, il neo nato movimento politico composto tra gli altri dagli ex Margherita Francesco Stefanelli, Andrea Bacchiocchi e Stefano Olivi, ha scelto di sostenere la lista di Mancini. 

Se si vuole un\'alternanza a questo centro sinistra si va con Mancini -spiega l\'ex assessore Stefanelli- è l\'unica soluzione possibile rimanendo nel centro sinistra. In questa coalizione chi la pensa diversamente arricchisce il confronto e insieme si trova una sintesi mentre altrove (il riferimento è all\'attuale maggioranza ndr) chi la pensa diversamente non viene ascoltato\".


Circa il rapporto con l\'Alleanza per l\'Italia di Rutelli, Stefanelli lascia le porte aperte. \"In quanto al movimento che abbiamo costituito -aggiunge- alcuni di noi parteciperanno all\'assemblea nazionale di Alleanza per l\'Italia di Rutelli per vedere poi cosa succederà”.






Questo è un articolo pubblicato il 09-12-2009 alle 23:58 sul giornale del 10 dicembre 2009 - 4960 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, elezioni, politica, Alleanza per Senigallia


Concordo con Stefanelli. Avere paura del confronto, delle critiche e delle diverse opinioni è tipico delle dittature, non di chi si dice (a parole) di sinistra (il centro lo lascio perdere perché ormai nella compagine di Mangialardi se ne sono perse le tracce...).

Che il centro-sinistra a Senigallia sia diviso è storia degli ultimi anni, piaccia o non piaccia. Che si presentino due liste praticamente sovrapponibili in quanto a rappresentatività è un fatto, per cui sembra chiaro che il voto a Mancini non è un voto alla sinistra radicale.

E me pareva che je mancava la favella alla Mariangela Savonarola nostra!

Stefanelli: \"Mancini è la sola alternanza per il centro sinistra\"<br />
... appunto \"alternanza\" ma non si cercava \"un\'alternativa?\" <br />
un \"lapsus calami\" evidentemente significativo.

Stefanelli adotta la classica ma ormai sorpassata dura legge dell\'ex,va contro l\'attuale maggioranza non per veri ideali bensì perchè non ha più il potere e sente di non contare più<br />
CHE TRISTEZZA E SQALLORE MEDITATE CITTADINI MEDIATE

In effetti può essere vero, ma mi sembra quasi di essere a carnevale ognuno che si mette una maschera e cerca di apparire per quello che non è, e guai a chi gli dice: \" ma tu sei....\"<br />
\"Sarei di sinistra ma non ditelo\" \" sarei per Rutelli ma non fatelo capire\"<br />
Mi ricorda quando al liceo facevamo gli esperimenti su miscele e soluzioni: si amalgamava l\'Olio con l\'aqua, ma l\'emulsione reggeva per qualche minuto poi si ridivideva in olio e acqua. <br />

mauri mauri...stiamo qui a criticare le aggregazioni improprie, dimenticando che intorno a noi si inseguono disgregazioni proprie...

I comunisti coi cattolici? cosa odono le mie orecchie!<br />
<br />
e poi, come concilieremo i signori Stefanelli e Rebecchini, che a suo tempo non si rivolgevano nemmeno la parola, essendo come concezioni agli antipodi?<br />
Se Mancini riesce anche in questo, lo stimerò ancora più profondamente.

fabio bucci

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento modificato il 10 dicembre 2009

Secondo me nessun \"lapsus calami\", Massimo: perché Mangialardi - visto il contenuto del suo amministrare, assieme a sindaca e giunta - non è certo di sinistra, anche se si fa bello dell\'etichetta. In quanto al \"centro\" se ne sono perse le tracce da un pezzo, nel suo entourage. <br />
<br />
Dunque, \"alternanza\" va benissimo...

Cioè come la Angeloni con Tinti, Mangialardi con la Giacomelli, vogliamo continuare l\'elenco? Capisco che Mancini è di sicuro molto più pericoloso di Marcantoni, per voi del PD. Sicuramente è una persona seria, alla quale potete rivolgere tutte le domande del mondo, otterrete sempre la risposta. Siete sicuri che la stessa cosa sia possibile con il vostro candidato Mangialardi? Siete certi che, voi così solerti nel porre a Berlusconi domande sulla sua vita privata, se le stesse domande, almeno alcune di esse, le poneste al vostro candidato, otterreste le risposte cercate?

Se uno è cattolico non può stare con chi si dichiara comunista(o nazista o fascista,è la stessa cosa) o è cattolico o è comunista, non esiste via di mezzo