Il parco della Cesanella sarà il più grande della regione

economia 05/01/2010 - Il Consigliere Marcantoni, con un\'insistenza inversamente proporzionale alla fondatezza delle proprie argomentazioni, continua con le sue esternazioni a mezzo stampa a spargere veleni sull’operazione di vendita dei lotti della Cesanella portata a termine con successo dall’Amministrazione Comunale.

Vorremmo ricordare a Marcantoni che l’attività di opposizione non si fa alimentando sospetti o avanzando insinuazioni prive di alcun fondamento, ma si esercita invece attraverso la forza delle idee e la concretezza delle proposte amministrative in favore della città. Fabrizio Marcantoni sa benissimo ( o almeno dovrebbe saperlo vista la carica di Consigliere Comunale che ricopre) che non c’è stato né poteva esserci alcun aumento di cubatura nei lotti della Cesanella, dal momento che la potenzialità edificatoria è quella stabilita dal Consiglio Comunale addirittura 12 anni fa. Non è stato previsto nemmeno un metro in più.

Sa bene come nella trattativa privata che ha portato all’individuazione della ditta aggiudicataria non c’è stata nessuna modifica rispetto alle condizioni stabilite nell’ultima asta pubblica. Il fatto che Marcantoni, invece di esprimere soddisfazione per un accordo conveniente per l’Ente raggiunto nel pieno rispetto dei parametri di legge, si preoccupi per la sua convenienza rispetto al bilancio di un’ impresa privata è una circostanza piuttosto strana e ( questa sì) tale da poter alimentare più di una perplessità.

Per il resto, è tempo che l’opposizione si rassegni: a Cesanella sorgerà il più grande parco urbano pubblico della regione. Quanto alla destinazione degli introiti della vendita vorrei tranquillizzare Gazzetti: la frazione della Cesanella ne trarrà grossi benefici. Del resto, se avesse guardato con attenzione il contenuto del bilancio di previsione approvato dal Consiglio Comunale, si sarebbe accorto dei numerosi interventi di riqualificazione di strade e strutture di quella zona finanziati dall’Amministrazione Comunale.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-01-2010 alle 17:07 sul giornale del 07 gennaio 2010 - 6025 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, cesanella, politica, fabrizio marcantoni, senigallia, soldi, parco della cesanella e piace a dragodargento


ma marcantoni non è all\'opposizione?<br />
l\'opposizione replica a se stessa?

Ma nel titolo non è la maggioranza che replica a Marcantoni?

Primo Gazzetti

Caro Assessore mentre Le rispondo ho sott\'occhi il piano degli investimenti per il 2010 approvato dal Consiglio Comunale (spero sia quello buono, semmai non me ne faccia una colpa perché è quello che sono riuscito a reperire), vi si legge che gli investimenti ammonteranno a circa 10 milioni e che di questi circa 3 milioni di euro provengono dalla vendita delle aree ex parco della Cesanella, cioè il 30% del totale.<br />
Sempre nel prospetto si legge che la Cesanella avrà 500 mila euro per la sistemazione delle vie Tintoretto,Botticelli,Veronese e Michetti e 147 mila euro per il secondo stralcio del centro polivalente, totale 647 mila euro.<br />
Questa cifra, sarà facile calcolarlo anche per lei, rappresenta invece solo il 20% dei 3 milioni di euro con i quali il quartiere della Cesanella contribuisce, con il consumo del suo territorio, al programma degli investimenti per il 2010 del Comune di Senigallia.<br />
Si informi, perché ormai molte Amministrazioni, sotto la pressione dei Consigli Comunali, tendono a privilegiare i territori nei quali si formano le risorse, almeno fino alla soluzione dei problemi più importanti presenti sugli stessi.<br />
Lei mi dice di stare tranquillo, io posso anche esserlo, ma gli abitanti della Cesanella, visti i dati, hanno motivo di esserlo? Possono fidarsi delle sue dichiarazioni? Fossi in loro me lo chiederei.<br />
Primo Gazzetti

Con il comunicato stampa, l’Amministrazione promette, per l’ennesima volta, la realizzazione di un grande Parco alla Cesanella, e invita a riflettere sui benefici per il quartiere della Cesanella che si otterranno dalla vendita dell’ampia un’ampia porzione di terreno, che era stata acquisita per realizzare tale Parco, e che permetterà di far quadrare il bilancio. <br />
L’Amministrazione dovrebbe astenersi dal bacchettare a destra e manca con i propri comunicati. <br />
La vicenda non è oggettivamente edificante, eppure diventa un’occasione per colorarla di rosee prospettive. <br />
La Cesanella aspetta il Parco da troppo tempo. <br />
Aspetta anche che il Comune assolva ai propri obblighi di assicurare la manutenzione straordinaria ed ordinaria delle strade, delle fogne e dei marciapiedi, come accade per altri quartieri. <br />
Tali obblighi ora sono denominati interventi di riqualificazione e sono fatti passare, nel bilancio, per una concessione. <br />
Il ricavato dalla vendita del terreno valorizzato della Cesanella non tornerà, se non in piccola parte e per manutenzioni dovute. <br />
Pace e bene.

Buffa questa cosa che chi ha le chiavi di casa da decenni dica agli altri come si fa opposizione... E poi, fatemi capire: chi è questo Comune di Senigallia che risponde? Fino a prova contraria il \"Comune di Senigallia\" sono i cittadini che lo abitano o, in loro vece, il Consiglio Comunale dei rappresentanti eletti. Oppure vige la Signoria e non ce ne siamo accorti? Che caduta di stile!!! Che volgarità... Il \"Comune di Senigallia\" che fa campagna elettorale!

Perfavore cambiate titolo, un comune non può usare questi toni arroganti e strafottenti; ditelo chi è veramente a rispondere, cioè Mangialardi o l\'amministrazione comunale.<br />
E\' indecente continuare a leggere comunicati firmati dal comune che dovrebbe rappresentare tutti i cittadini, se hanno questi toni.

Commento modificato il 06 gennaio 2010

Cara Prof,mio padre mi ha insegnato,che al peggio non c\'è mai fine,qualche giorno fa si sono appropriati,facendola passare come un provvedimento loro,la legge sul BONUS GAS.

vergogna vergogna <br />
il parco non e\' della cesanella e\' della citta tutta, non c\'e\' uno spazio verde in tutta senigallia, a me non importa che sia \"il piu grande della regione\" , a me non importa ceh si siano poste ciclabili all\'interno, o piscine....ma le persone dell\'amministrazione son state mai all\'estero, hanno visto i parchi di Dublino Amsterdam Londra??? il verde...semplice verde...panchine e alberi...uno spazio per giocare correre...sarebbe cosi semplice se uno volesse...<br />
eppoi cosa un po di soldi ora, ma perdere la terra lo spazio per sempre....

se è davvero il \"comune di senigallia\" a scrivere il comunicato come mai alla fine si perde il plurale e si scrive: \"VORREI tranquillizzare ecc\"? Parlare di correttezza ormai fa ridere, ma non era meglio fare un comunicato di risposta citando onestamente l\'autore? anche perchè dalla trasudante arroganza non è poi difficile comprendere che chi scrive non è nè imparziale nè oggettivo (come al contrario il Comune di Senigallia\" dovrebbe essere...).

Esattamente Laura, grazie per aver messo in evidenza l\'errore.<br />
Assessore Mangialardi i suoi comunicati sono penosi, il fatto che si nasconda dietro la dicitura \"comune di Senigallia\" è ancora più penoso ma tanto si sa... per voi quello che è pubblico potete usarlo ed abusarne a vostro piacimento vero?<br />
Mandiamolo a casa

Sarà che io ho una certa età ma ricordo il primo progetto del parco, c\'era un lago, si parlava di un maneggio, fra poco diventerà invece un orticella di periferia, a furia di vendere terreni per far quadrare i conti. Non è un bel modo di amministrare se per far fronte ai disastri finanziari provocati dai dirigenti intoccabili ci dobbiamo vendere i beni di famiglia.