\'Parco delle Saline, costruite palazzine a tre piani, il prg ne prevede due\'

06/01/2010 - \"Potremmo chiamarlo il Parco degli abusi, e non più il Parco delle Saline - tuonano Roberto Paradisi e Fabrizio Marcantoni - dopo la vicenda dell\'antenna e la costruzione di palazzine di tre piani, autorizzate dall\'amministrazione comunale, quando il piano regolatore nell\'area del Parco ne prevede soltanto due\".

Paradisi e Marcantoni chiederanno un Consiglio Comunale straordinario per spiegare perché l\'assessore Mangialardi possa spiegare perché la Polo Holding è stata autorizzata dall\'Amministrazione Comunale a costruire in via Cartesio, all\'interno del Parco delle Saline, quattro palazzine di 9,70 metri, ovvero di tre piani, quando il Piano Regolatore e tutte le norme prevedono solo palazzine di 6,70 metri, ovvero di due piani.

\"Esprimiamo preoccupazione per le famiglie che hanno acquistato, inconsapevolmente un appartamento al terzo piano - insistono Paradisi e Marcantoni - e chiediamo che la magistratura verifichi ipotesi di reato\".
Al momento una palazzina è ancora in costruzione, due sono praticamente completate e la quarta è già abitata.

\"Non solo i nostri sospetti sul Parco della Cesanella, smentiti da un comunicato dell\'Amministrazione Comunale, sono fondati - Conclude Fabrizio Marcantoni - ma questo è già avvenuto al Parco delle Saline\".








Questo è un articolo pubblicato il 06-01-2010 alle 18:32 sul giornale del 07 gennaio 2010 - 8886 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, michele pinto, politica, fabrizio marcantoni, parco delle saline


Un piano in più... Conflitto di interessi... Un pezzo di parco venduto... Ma su... che volete che sia? Non state a fare i pignoli...<br />
<br />
E poi, scusate, sono o non sono a casa loro? Faranno pure come vogliono. Chi siete voi per metterci bocca?

Non vorrei sbagliare, ma leggendo attentamente il regolamento allegato in pdf io capisco un\'altra cosa: quella edificata è una \"zona BR3 di completamento per parchi urbani\" che non può superare il 15% della Superficie Totale dell\'unità di azzonamento e gli edifici possono essere alti 9,7 metri. <br />
<br />
E\' il restante 85% che diventa F5 e che deve rispettare il limite di altezza per eventuali fabbricati di mt 6,70.

E\' proprio come dice Mbuto, l\'altezza max 6.70 si riferisce alla zona F5 e non alla zona BR3 dove c\'è 9.70

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

dubbioso

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anhce sul Corriere Adriatico di stamattina la notizia era data come per certa, con totale sprezzo della professione giornalistica.<br />
Credo che i tifosi come la prof (o me su sponda opposta) possano dire ciò che vogliono.<br />
Un giornalista, di fronte alla notizia, dovrebbe quantomeno contattare la controparte e chiedere un commento. <br />
Da molto tempo ste cose non vengono più fatte....

intruso... 9,70 o 6,70 non cambiano la sostanza delle cose... Arroganza e mediocrità c\'erano e arroganza e mediocrità restano. Basta leggere gli indecenti comunicati.<br />
<br />
E poi, per favore, non mi chiamare più in causa: sono stufa di interagire con le persone come te che tanto più sono vassalle, quanto più sono pavide nel non firmarsi. Parla coi tuoi simili: ne trarrai maggiore soddisfazione.

bbt

Commento sconsigliato, leggilo comunque

O l\'allegato che ho io è diverso o qualcuno ha fatto un po\' di confusione. :-)<br />
C\'è scritto chiaramente che nella zona del parco delle Saline l\'altezza è 6,90 metri.<br />
<br />
Dove esattamente c\'è scritto che le palazzine in questione stanno in zona BR3?<br />
<br />
Non sono un esperta di urbanistica, ma il documento mi sembra chiaro.

Nella frase indicata con la freccetta si parla di edifici ricadenti nell\'area F5 la cui altezza massima è 6.70, nella pagina precedente al comma 3 dell\'art. 16/c delle Norme tecniche, la parte terminale del periodo parla di una altezza max di 9.70 per le zone BR3 di completamento per la formazione di parchi urbani.<br />
In soldoni, il comparto del parco delle saline è BR3/F5, vale a dire se ne è edificata una parte e i proprietari hanno ceduto al comune la restante parte per la realizzazione del parco urbano. il rapporto tra area a parco e area edificata è 85 a 15. Entro quel 15% di area edificabile l\'altezza massima prevista è 9.70, nella parte restante (parco) per le eventuali attrezzature di servizio allo stesso l\'altezza max è 6.70 (stiamo parlando di spogliatoi e cose simili).<br />
Il meccanismo è lo stesso del comparto parco della Cesanella, una parte del comparto viene edificata la restante parte viene ceduta al comune.

Nella tavola 8.4 del piano regolatore vigente che corrisponde a quella zona e che si può trovare qui:<br />
http://www.comune.senigallia.an.it/turismo/pagine/sue/normativa%20vigente/tavole/tav8-4.html<br />
<br />
quella zona è classificata col numero 6 che nella legenda è così specificato:<br />
<br />
Zona BR3 di completamento per la formazione dei parchi urbani F5/< 6 ><br />
1) MODALITA\' DI INTERVENTO<br />
...............<br />
<br />
2) PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI<br />
<br />
UT residenziale = 690 mq/Ha da calcolarsi sull\'intera zona perimetrata e da collocare nell\'ambito della zona stessa secondo le indicazioni del P.P. Nei lotti da edificare non dovrà essere superato l\'UF = 0,63 mq/mq. La superficie fondiaria dei lotti da edificare non potrà superare il 15 % della ST dell’unità di azzonamento. Il rimanente 85% della ST sarà destinata alla formazione del parco urbano, zona F5.<br />
<br />
H = m. 9,70<br />
<br />
DC, DS, RS, RF, RC = secondo le indicazioni del P.P.<br />
<br />
DF = secondo le indicazioni del P.P., comunque non inferiore a m. 10.

Grazie per il chiarimento.

Resta il fatto Roberto che non è che sono spiegate tanto bene queste cose, se per esempio si legge L\'Art.20/e – Zone F5 – per parchi pubblici urbani a pag 66<br />
http://www.comune.senigallia.an.it/turismo/pagine/sue/normativa%20vigente/zone%20costiere/2_1%20NTA%20approvazione.pdf<br />
<br />
i dubbi tornano. Spero che almeno per voi tecnici sia comprensibile senza possibilità di equivoci.<br />
<br />
Perché poi le palazzine costruite prima, quelle più a nord, sono solo a due piani? Non è lo stesso comparto?

Probabilmente la Sul che poteva essere realizzata non permetteva di fare tre piani ovunque, oppure è una scelta del progettista che ha voluto fare diverse tipologie. Riguardo all\'art. 20/e a memoria non ricordo, ma una cosa è F5, una cosa è BR3/F5, l\'altezza 9.70 nel caso delle saline vale solo nella quota parte delle BR3.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

La materia non è delle più semplici, ma prima di buttarsi allo sbaraglio sarebbe bene documentarsi a dovere, soprattutto per chi si candida alla carica di sindaco. Se non si conosce la materia è meglio tacere piuttosto che fare queste figure del cavolo.

Off-topic

Prof ma co c\'hai la tossa?<br />
Sta serena....interagisci con chi te pare e non scassà le zampogne a chi sta in pace!<br />
Mi pare che il contenuto del mio intervento sia chiaro, se te voi fa la polvere come ti capita spesso sei liberissima...ognuno la pensa come vuole....giusto?<br />

Non amo fare polemica cercherò nel limite del possibil di attenermi a questo stile ma va detto che i due consiglieri di minoranza Marcantoni e Paradisi, come spesso gli capita ultimamente hanno preso un granchio.Basterebbe chiedere scusa non tanto a quelli dell\' amministrazione loro hanno fatto il callo sono avezzi alle fandonie, ingiurie e illazioni di Marcantoni e soci,ma ai cittadini tutti e all loro famiglie. Il procurato allarme sullo scandalo ex gil,sulla rotatoria sbagliata sul porto e tutto e di più...tutto regolare tutto funzionante e tutto alla luce del sole e lor signori coninuano indefessi a gridare allo scandalo.Mi chiedo sommesamente ma in modo fermo e se il vero scandalo fossero loro...