Ripe: IdV, Salvatore Borsellino presto in Valmisa

salvatore borsellino 2' di lettura 20/01/2010 - La malpolitica governativa, con le sue ambiguità di giudizio sul fenomeno della mafia, dei servizi segreti deviati, della massoneria, di chi si è macchiato oggi come ieri di peculato, concussione, appropriazione indebita, abuso di ufficio ed altri reati che si vorrebbero veniali sono aspetti che stanno a cuore al nostro partito.

Tra le tante ambiguità, quelle seguite alla riapertura delle indagini sulle stragi del 1992 quando vennero uccisi Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, e la propaganda berlusconiana che vorrebbe credibili solo i pentiti “a favore”. Presto nei prossimi mesi Salvatore Borsellino, il fratello coraggiosissimo del magistrato Paolo, che da anni gira l’Italia in lungo e largo nel più assoluto silenzio mediatico, visiterà la Valmisa per raccontare verità che forse molti di noi fanno fatica ad accettare, vivendo in un terra diversa dalla Sicilia e dalla Calabria.


“Oggi che finalmente – ci scrive Salvatore Borsellino - sembra cominciare a squarciarsi il velo che da 17 anni copre le vere responsabilità delle stragi di Capaci e di via D\'Amelio e stanno per venire alla luce i veri motivi dell\'assassinio di Paolo e dei ragazzi della sua scorta, oggi che è vicino il momento in cui verrà portata alla luce la scellerata trattativa tra mafia e Stato per cui Paolo Borsellino è stato ucciso e la sua Agenda Rossa è stata fatta sparire, dobbiamo vigilare perché anche questi giudici coraggiosi che sui mandanti occulti di queste stragi stanno indagando non vengano fermati con i nuovi metodi con i quali oggi si eliminano i magistrati. Per la nostra nuova resistenza dobbiamo essere pronti a scendere ancora nelle strade levando in alto la nostra agenda rossa come simbolo della verità e della giustizia negate. Difenderemo la nostra libertà e la nostra Costituzione.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2010 alle 17:03 sul giornale del 21 gennaio 2010 - 1591 letture

In questo articolo si parla di politica, Italia dei Valori Ripe





logoEV