Mangialardi e il giorno del copia-incolla

4' di lettura 28/01/2010 - E\' una vicenda comica quella che sto per raccontare e, infatti, la prima reazione che abbiamo avuto io e molti altri che come me hanno partecipato in Sinagoga alla celebrazione del Giorno della Memoria è stata quella di ridere.

Abbiamo riso dopo aver letto su alcuni organi di stampa il comunicato con cui il candidato a sindaco del centrosinistra ha voluto ricordare la Shoah. In realtà c\'è ben poco da ridere, sia perché sullo sfondo di questa piccola vicenda tutta senigalliese c\'è la tragedia del popolo ebraico, ma anche perché ridere di fronte all\'ingenuità e alla pochezza non è la reazione giusta. Vengo al dunque: ero in Sinagoga l\'altro giorno. Non ho bisogno di mandare comunicati ai giornali per partecipare alla commemorazione della più grande e assurda tragedia che abbia mai colpito l\'umanità. C\'era anche il sindaco Luana Angeloni che ha pronunciato il suo discorso. Iniziava così: “Sono passati ormai 65 anni da quel 27 gennaio del 1945 quando le truppe russe varcarono per la prima volta i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz spalancando gli occhi del mondo sulla tragedia della Shoah\".


E proseguiva così: “Da allora, non c’è un giorno nel quale non risuonino dentro di noi le stesse domande: come è potuto accadere? Da quale anfratto buio della psiche umana è potuta uscire una ferocia animata dall’unico fine di sterminare un intero popolo? Come è potuta germogliare dentro il ventre di una cultura che ha elaborato secoli di cultura fondata sul valore dell’uomo, una dottrina che negava invece a milioni di persone la dignità stessa di essere umani?”. Il sindaco è andato avanti esprimendo concetti che ovviamente, retorica o non retorica, non si possono che condividere. Ma ecco il lato comico, anzi grottesco, della vicenda: il 28 gennaio, in ritardo di 24 ore rispetto al Giorno della Memoria, su alcuni organi di stampa è comparso un comunicato del candidato a sindaco del centrosinistra che iniziava così: “Sono passati ormai 65 anni da quel 27 gennaio del 1945 quando le truppe russe varcarono per la prima volta i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz spalancando gli occhi del mondo sulla tragedia della Shoah\".


E proseguiva così: “Da allora, non c’è un giorno nel quale non risuonino dentro di noi le stesse domande: come è potuto accadere? Da quale anfratto buio della psiche umana è potuta uscire una ferocia animata dall’unico fine di sterminare un intero popolo? Come è potuta germogliare dentro il ventre di una cultura che ha elaborato secoli di cultura fondata sul valore dell’uomo, una dottrina che negava invece a milioni di persone la dignità stessa di essere umani?”. Vi ricordano qualcosa queste parole? Sono esattamente, punteggiatura compresa, le stesse parole pronunciate dalla Angeloni in Sinagoga. Io stesso, per scriverle due volte, abbiamo usato la più semplice funzione di Word: il copia-incolla. La stessa cosa l\'ha fatta Mangialardi. La sua memoria, quella del 28 e non del 27 Gennaio, è quella di un personal computer. La sua partecipazione emotiva è un file di Word, le sue parole sono in realtà le parole di qualcun altro, probabilmente neanche quelle della Angeloni, ma quelle “partorite” dagli uffici della comunicazione del Comune. Non ha parole proprie Mangialardi.


Le sue parole, pubblicate da qualche giornale, non vengono dal cuore. Vengono da un software. Fa anche molto arrabbiare, oltre che ridere amaramente, la sua ingenuità: credeva forse che nessuno si sarebbe mai accorto della sua abilità nell\'usare il copia-incolla? Mi sono accorto io che ero in Sinagoga e se ne sono accorti anche tutti gli altri che erano con me ed hanno ascoltato le parole della Angeloni. Potrei aggiungere tante altre cose e parlare, ad esempio, della frettolosa demolizione delle ex colonie Enel che potevano rappresentare un vero luogo della Memoria per questa città. Ma non è il momento di strumentalizzare il ricordo della Shoah. Volevo semplicemente parlare di ingenuità, di pochezza, di ipocrisia e di come si usa e si abusa del copia-incolla.


da Fabrizio Marcantoni
candidato a sindaco Coordinamento Civico-Pdl




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2010 alle 16:41 sul giornale del 29 gennaio 2010 - 7110 letture

In questo articolo si parla di politica, fabrizio marcantoni


Commento sconsigliato, leggilo comunque

Comitato Maurizio Mangialardi Candidato a Sindac

Si precisa che il testo trasmesso dal Comitato Mangialardi Sindaco per la Giornata della Memoria è il testo integrale del discorso ufficiale pronunciato dal Sindaco Luana Angeloni di fronte a centinaia di persone in occasione delle celebrazioni ufficiali.<br />
Ci spiace che per una serie di disguidi questo possa essere stato attribuito a Maurizio Mangialardi. Il discorso è stato inviato dal comitato non certo per appropriarsene, sarebbe sciocco visto che il discorso è stato pronunciato pubblicamente, ma bensì per condividerne il significato profondo ed i sentimenti.<br />
Ci sembrava questo un bel modo per celebrare la Giornata della Memoria. Ci scusiamo per aver contribuito nostro malgrado a creare questo fraintendimento.

Ma no! Dai! Che fate?<br />
Vi assumete la colpa per salvare la faccia al vostro capo?<br />
<br />
E poi dicono che siamo noi berlusconiani quelli servili...<br />

Marcantoni espone, il Comitato conferma.<br />
Il discorso era già stato scritto che motivo c\'era di esprimere idee nuove, personali, dettate dal cuore o dall\'anima?<br />
Non possiamo nemmeno avvalerci delle parole di Montale:<br />
\"Il genio purtroppo non parla per bocca sua. Il genio lascia qualche traccia di zampetta come la lepre sulla neve.\"<br />
Non è questo, sicuramente, il caso. <br />
<br />
<br />

Ho sempre odiato i discorsi di protocollo.Bisogna sentire dentro quello che si dice,bisogna leggere una bozza e poi essere in grado di parlare a braccio tenedo un foglietto di appunti sotto e basta per citare bene date e nomi,non è cosaì difficile parlare a braccio di fronte ad una delle più grandi e assurde tragedie della storia dell\'umanità moderna.Postilla:mi chiedo perché nessuno parla di ciò che fece Stalin con gli ebrei nei pogrom ,ne fece uccidere a milioni come successe col nazifascismo.Comunque è ora che questo teatrino politico finisca da parte di tutte le parti politiche in causa.Non si strumentalizza l\'olocausto per le elezioni.C\'è comunque da rimarcare che le manifestazioni culturali ebraiche iniziarono con Marcantoni nel \'99.Da citttadino comune,ribadisco che non ho interesse personale per la giornata della memoria,che comunque ci deve essere e c\'è e dovrebbe essere un po\' meno di facciata,costruita,così come è stata orhganizzata in questi anni.Mi interessa che si abbia a cuore amministrare la città,per quanto riguarda la tutela di tutti suoi abitanti,niente espropri a cifre ridicole,attenzione alla sicurezza della persona,sia a livello di ordine pubblico che di riorganizzazione della viabilità,più iniziative culturali di richiamo per i giovani spalmate durante tutto l\'anno,concerti di richiamo e di livello per esempio,le feste con la musica dance non servono a niente,ci fanno rimanere così come siamo,mostre di arte contemporanea di livello anziché sempre Schiaroli,un ostello,una cittadina di standard europeo,insomma.

Primo Gazzetti

Grazie Fabrizio, mi auguro per la città che Mangilardi e non il comitato lettorale, con parole sue, possa spiegare l\'incredibile incidente che, obbiettivamente, mette a disagio tutti.<br />
Non ci sarebbe alcunché di male se, riconoscendo l\'errore, si limitasse a chiedere scusa.<br />
Primo Gazzetti

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Persa un\'altra occasione per tacere ... Ma siamo certi che questo candidato, dato per vincitore alle prossime elezioni, sarà un sindaco capace, in grado di amministrare la nostra città ? <br />

Alla fine tutti i nodi vengono al pettine ed ognuno si dimostra per quello che è.<br />
Avere mangialardi come sindaco è tutto un programma...

scusate il disturbo, continuo a dire da diversi mesi che se questa è la campagna elettorale per diventare sindaco, il sig. Mangilardi non si deve preoccupare. Molte e solo battute alla Crozza su di lui, poche idee e molta presunzione, si pensa di affondare un avversario solo ed esclusivamente prendendolo di mira per come si veste ho per una frase non correttamente detta in italiano. Proponetevi con motivazioni e PROGRAMMI, toglietevi quel ghigno irriverente, informarsi bene prima di fare una campagna diffamatoria sul nulla (parco delle saline.)Mi piacerebbe sentirmi in difficoltà alle votazioni per il nuovo sindaco, ma sono certo che se questa opposizione continua a navigare nel vuoto assoluto e nel nulla, sarà gioco forza confermare chi di buono ha già fatto, magari criticandolo per alcune scelte.

Se questa è l\'opposizione al PD devo dire che nel complesso il panorama è veramente desolante.<br />
<br />
Marcantoni credo avrebbe fatto lo stesso identico discorso politico/ipocrita su quella tragedia. Dividendo chirurgicamente i morti di serie A (ebrei) dai morti di serie B (omosessuali, zingari, malati mentali ecc.. ecc... ec...)<br />
<br />
E pretendono pure di dare lezioni morali.<br />
<br />
Ridi ridi... che mamma ha fatto gli gnocchi!

Stefano, il copia-incolla denota greve sciatteria istituzionale. E i politici sciatti non possono che fare danni. Fossi in te ci rifletterei...

State a vedere che bello...quanto è utile il copia incolla<br />
\"Potrei aggiungere tante altre cose e parlare, ad esempio, della frettolosa demolizione delle ex colonie Enel che potevano rappresentare un vero luogo della Memoria per questa città. Ma non è il momento di strumentalizzare il ricordo della Shoah\"<br />
Ok...ma intanto AGGIUNGE....ergo STRUMENTALIZZA\"<br />
E poi ecco un altro furbone del \"potrei ma non lo faccio, ma dato che ci sono lo faccio\":<br />
\"mi piacere faceste (come sugggeriscono in molti) una Grosse Koalition per cacciare via questo inqualificabile personaggio..<br />
Ma non è questa la sede, scusatemi, cerchiamo noi di portare rispetto a chi se lo merita....\"<br />
Fatemi capire. SA CHE NON è QUESTA LA SEDE, VUOLE SOLO PORTARE RISPETTO....MA INTANTO CHE FA?!!!<br />
Inneggia alla grande coalizione (LUZI-CRIVELLINI?)<br />
Allora o si tace o si parla..o si rispetta o si strumentalizza...famoce a capi!<br />

Signor Stefano Buongiorno, mi perdoni l\'arroganza ma noto che lei è molto poco informato riguardo la politica e i contenuti dei vari candidati a Sindaco. Io sono un sostenitore del Prof. Mancini e, tutti i suoi articoli e interventi sono mirati esclusivamente a parlare di programmi, idee e proposte per la città. Non ho mai letto da parte sua o del suo Comitato un articolo irriguardoso o irriverente nei confronti di qualsiasi altro candidato. Vada a leggere nell\'archivio di Vivere e se ne accorgerà...<br />
<br />
Lei critica gli altri che parlano male di Mangialardi e dice che non hanno idee....invece Mangialardi di idee ne dimostra di avere...copiando gli articoli di altri (non lui, perché forse ha difficoltà anche a copiare su determinati argomenti, ma come hanno scritto il suo Comitato).<br />
<br />
Suvvia Signor Stefano...se vuole informarsi veramente vada a leggere i programmi nei vari siti dei candidati e vedrà che troverà molti spunti interessanti (io Mancini l\'ho conosciuto bene informandomi sul suo sito).<br />
<br />
Distinti Saluti<br />
Gianni Cambareri

Off-topic

E rifletterei anche sulle \"ho\" con l\'\"h\".

..........mamma mia che tristezza......sono sempre più contenta di non aver avuto, a suo tempo,i soldi per comprare casa a senigallia ed aver scelto di vivere in un altro comune, che sicuramente avrà i suoi problemi ed i suoi politici, ma non credo che si riesca a superare questi livelli......

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Concordo, che bella figura! Scrivere 2 righe di proprio pugno era così difficile?<br />
Forse non aveva tempo o voglia per farlo, in fondo sono altre le questioni a cui pensare, tipo non perdere le elezioni; i valori vengono dopo, se vengono.

Diciamo che qua qualcuno ha chiesto scusa!<br />
Sto aspettando quelle del pluribocciato alle urne Marcantoni sul parco delle Saline....non mi pare di averle lette!<br />

Stefano in che senso usi il termine \"irreverente\"? vorresti proporci una certa solennita\' nel parlare di mangialardi o hai una sensibilita\' talmente sviluppata che ritieni che dire che mangialardi abbia copiato un discorso sia poco educato?

Già, che bella notizia, non siete soli. Questa evidenza dovrebbe forse consolarci?

Caro Gianni,<br />
penso che il Sig. Stefano abbia cose piu\' importanti da fare... Veramente non sapete piu\' a che cosa attaccarvi... Ma non era forse il suo candidato Sindaco che l\'anno scorso quando volavano sedie in Consiglio Comunale per l\'approvazione del Piano Cervellati, era in cobutta con la destra (anche quella di derivazione fascista)? E poi va a difendere il giorno della memoria... Quello che manca e\' la coerenza dei politici e la poca voglia di affrontare i problemi reali. Si sta qui solo a parlare per slogan. Berlusconi docet! (critica rivolta a tutte le forze poliche ovviamente)

Tanta tristezza,tanta sul serio.Spero che questa vicenda si risolva il più presto possibile e che venga riaffermata l\'importanza di questa giornata da parte di tutti!<br />
No alle strumentalizzazioni!<br />
Cordiali Saluti

Si è cominciato male e si prosegue peggio.Spero per i cittadini che si sia toccato il fondo e si rinsavisca.Marcantoni e il suo scudiero Paradisi gridano allo scandalo un giorno sì e l\' altro pure dando una connotazione a questo inizio di campagna elettorale del tutto sbagliato a danno dei cittadini.La calunnia,la mistificazione della realtà e il discredito dell\' avversario non serve a nulla,c\'è bisogno del rispetto, della correttezza e della verità.Un giorno lo scandalo delle colonie,un altro il porto, poi Marcantoni combia rotta su una barca e quindi il porto si presuppone che c\'è e funziona a Senigallia, ora il discorso suulla Sinagoga, ma poi tutto viene dimenticato come per magia.Basta con questo andazzo e si dia risposta ai problemi dei cittadini, tentando di risolvere i problemi,come fa Mangialardi che incontra decine di persone al giorno, aperto ad ogni esigenza.Marcantoni cambi rotta perchè altrimenti sarà disfatta perchè i cttadini sanno che non possono affidarsi ad una persona che non rispetta l\'avversario e che è convinto di essere il più bravo e il piu intelligente e per questo si candida,invano, per la quarta volta.

stefano

Commento sconsigliato, leggilo comunque

già, se Mangialardi non ha voglia di scrivere è meglio che stia zitto, piuttosto che fare certe figure.




logoEV