contatori statistiche

Maiolati Spontini: ecco le rette degli asilo nido

asilo nido macerata 7' di lettura 05/02/2010 - Ecco la delibera del comune riguardo le rette degli asili nido.

Richiamata la delibera di C.C. n. 14 del 23.03.2009 con la quale sono state apportate diverse modifiche ed integrazioni al regolamento del servizio nido d\'infanzia e con il quale lo stesso è stato interamente riscritto per una più agevole lettura;

Richiamata la delibera di G.C. n. 204 del 21.11.2009,con cui sono state stabilite le tariffe dei servizi a domanda individuale per l’anno 2010, prevedendo, per il servizio nido d’infanzia, un aumento di Euro 20,00 per ogni fascia di frequenza, con decorrenza primo gennaio 2010; Richiamato l’atto deliberativo G.C. n. 77 del 18/04/2005;

Ritenuto necessario adottare specifica delibera che integri e modifichi quanto disposto con atto G.C. n. 77/2005; Atteso altresì che gli elementi essenziali, che caratterizzeranno il rapporto con gli utenti del servizio sono dunque identificati nei seguenti:

FASCE ORARIE DI FREQUENZA: PART-TIME dalle ore 7,30 alle ore 14,30 ( 7 ore di servizio); PART-TIME dalle ore 7,30 alle ore 16,30 ( 9 ore di servizio); TEMPO PIENO dalle ore 7,30 alle ore 18,30 ( 11 ore di servizio);

RETTE DI RIFERIMENTO: RESIDENTI EURO 280,00 EURO 330,00 EURO 380,00 (part-time 7 ore) (part-time 9 ore) (full-time 11 ore) NON RESIDENTI EURO 360,00 EURO 410,00 EURO 460,00 (part-time 7 ore) (part-time 9 ore) (full-time 11 ore)

* Per le assenze fino a 7 gg. la retta rimane intera (si deve trattare di una assenza per 7 giorni consecutivi, comprendenti anche il sabato e la domenica). Dall\'ottavo giorno di assenza ci sarà una riduzione di Euro 5,00 giornalieri, in base ai giorni che il bambino avrebbe dovuto frequentare il nido e ne è stato impossibilitato (escludendo, dal conteggio, il sabato e la domenica); Le uniche assenze giustificate, e dunque che comportano una riduzione sulla retta di frequenza, sono quelle per malattia documentata da specifica certificazione medica; * Nel caso di inserimento del bambino al nido, dall\'uno al quindici del mese, sarà applicata una riduzione della retta di Euro 80,00. Nel caso in cui l\'inserimento avvenga dal sedici al trentuno del mese, la riduzione sarà di Euro 130,00; * Rimane ferma la riduzione di Euro 52, sulla retta in occasione delle festività natalizie, la riduzione in questo caso sarà di Euro 26,00 nel mese di dicembre e di Euro 26,00 nel mese di gennaio;

* Qualora frequentino due figli di una stessa famiglia verrà applicata una decurtazione del 30% sulla retta di uno dei due bambini e la misura sarà applicata finchè perdura la permanenza di ambedue i bambini all\'interno della struttura. La predetta misura viene attuata indipendentemente dalla situazione economico - patrimoniale della famiglia stessa; * Per quanto riguarda la riduzione della retta del 60% per il terzo figlio od ulteriore si rimanda all\'atto G.C. n. 246 del 15.12.2003, così come integrato con l\'atto G.C. n.28 del 14.02.2005 ( questa misura è rivolta alle famiglie residenti, essa prevede una valutazione della situazione economico - patrimoniale della famiglia - introduzione dello strumento dell\'ISEE); * Per quanto riguarda l\'inserimento del bambino al Nido ( art.15 del regolamento del servizio), esso può essere rinviato, rispetto alla data fissata nella domanda di iscrizione per due ordini di motivi: - PER MALATTIA DEBITAMENTE CERTIFICATA: in questo caso il rinvio non può essere superiore ai 60 giorni rispetto alla data fissata nella domanda, in caso contrario questa decade e la coordinatrice potrà attingere dalla graduatoria. Sia nel primo che nel secondo mese la famiglia si farà carico del 50% della retta di appartenenza; - PER ALTRO MOTIVO PERSONALE: in questo caso il rinvio della frequenza non può essere superiore ai 30 giorni rispetto alla data fissata nella domanda di iscrizione, in caso contrario la domanda decade e la coordinatrice potrà attingere dalla graduatoria. Per quel mese la famiglia è comunque tenuta a pagare la retta mensile intera; * Se l\'assenza del bambino avviene in un MOMENTO SUCCESSIVO ALL\'INSERIMENTO, ( art. 16 del regolamento) essa è giustificata solamente se è per malattia (accompagnata dunque da certificazione medica) e comunque non può essere superiore ai 60 giorni. In questo caso la famiglia si fa carico del 50% della retta mensile prevista. Se l\'assenza si protrae oltre i 60 giorni la domanda decade e la coordinatrice potrà attingere dalla graduatoria. La famiglia, almeno 10 giorni prima del termine ultimo ( fissato in 60 giorni), può richiedere per iscritto alla coordinatrice un rinvio della frequenza per ulteriori 30 gg., trascorsi i quali la domanda decade e la coordinatrice potrà attingere dalla lista di attesa. In questa ultima ipotesi la famiglia sarà tenuta al pagamento della intera retta; Se invece l\'assenza è per altro motivo personale diverso dalla malattia, (esempio vacanza) essa non può essere superiore ai 60 gg. e la famiglia dovrà comunque farsi carico della retta intera; Atteso che per quanto riguarda la disdetta dal servizio ( art.17 del regolamento) questa dovrà , obbligatoriamente, essere presentata dalla famiglia quando si recede dal servizio prima dei termini ultimi sopra detti ( 60 o 30 giorni). La disdetta va presentata alla coordinatrice del nido il più celermente possibile e comunque secondo le seguenti due regole:

a) disdetta consegnata alla coordinatrice entro il 5 del mese per lo stesso mese ( con possibilità per il bambino di frequentare sino al 15 del mese): la famiglia in questo caso si fa carico di metà retta mensile; b) disdetta consegnata alla coordinatrice dopo il 5 del mese per lo stesso mese: la famiglia in questo secondo caso si fa carico della intera retta del mese ( con possibilità per il bambino di frequentare sino a fine mese); - PARERE FAVOREVOLE IN ORDINE ALLA REGOLARITA\' TECNICA - F.to BARCHIESI DOTT.SSA TIZIANA.................... - TRATTASI DI ATTO CHE NON COMPORTA IMPEGNO DI SPESA - F.to BOMPREZZI DOTT. CRISTIANO....................... con voti palesi unanimi;

D E L I B E R A 1- Di far propria in ogni sua parte la narrativa del presente deliberato in ordine alla nuova articolazione delle rette a decorrere dal primo gennaio 2010; 2- Di dare altresì atto che il presente deliberato non comporta impegno di spesa a carico del bilancio comunale; 3- Di dare mandato alla Responsabile della II AREA di attuare le disposizioni in esso contenute; 4- Di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell\'art. 134 comma 4 del D.lgs. 267/2000 con separata unanime palese votazione appositamente resa.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2010 alle 15:08 sul giornale del 06 febbraio 2010 - 3061 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini, asilo nido macerata





logoEV
logoEV