contatori statistiche

Polizia in azione, arrestato un marocchino già colpito da espulsione

polizia 1' di lettura 05/02/2010 - Pattuglie raddoppiate e controlli intensificati su tutto il territorio. Funziona il piano sicurezza disposto dal questore di Ancona Giorgio Jacobone. Anche ieri, gli agenti del commissariato di Jesi nell’ambito del pattugliamento notturno, hanno arrestato un marocchino inottemperante al decreto di espulsione.

Il controllo preventivo anti-criminalità messo in atto dagli agenti del commissariato jesino si è concentrato l’altra notte in una delle zone calde della città: via Garibaldi. Intorno all’una e mezzo di giovedì, gli agenti hanno notato due stranieri che si aggiravano con fare sospetto. Fermati e sottoposti a controllo, sono stati identificati in due uomini di nazionalità marocchina, un 23enne (Y.K. le iniziali) di 23 anni residente a Serra de’ Conti e uno di 42 (K.M.) residente a Jesi. Mentre questi è risultato essere in regola con i permessi di soggiorno, il più giovane (Y.K.) è risultato essere gravato da un decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Trapani il 13 gennaio scorso con contestuale ordine del questore di Trapani. Ordini che il giovane aveva ignorato. Gli agenti lo hanno arrestato per la violazione al decreto legislativo 286/98 sull’immigrazione. Nei prossimi giorni comparirà davanti al giudice del tribunale di Jesi per essere processato con rito direttissimo.





Questo è un articolo pubblicato il 05-02-2010 alle 18:32 sul giornale del 06 febbraio 2010 - 1381 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia





logoEV
logoEV