contatori statistiche

Volley: la Monte Schiavo si aggiudica la vittoria sul Conegliano

monteschiavo volley 2' di lettura 08/02/2010 - La Monte Schiavo Banca Marche ha fame di punti e di vittorie e, dopo il 3-0 di mercoledì ai danno di Busto Arsizio in Coppa Italia, infila un altro successo convincente ai danni di un generoso Conegliano.


Senza Sokolova, lasciata precauzionalmente in panchina per un problema all\'anca, le jesine trovano un\'ottima vittoria per il morale e per la classifica.

Nesic inizia, dunque, con Dall\'Igna in regia, Rinieri opposta, Bown e Calloni al centro, Tirozzi e Negrini schiacciatrici, Mazzoni libero.
Lucchetta schiera Sangiuliano palleggiatrice, Brakocevic opposta, Wilson e Manzano centrali, Marcon e Pavan schiacciatrici, Rossetto libero.

Le jesine dominano il primo set dall\'inizio alla fine (8-2 e 16-5), grazie ad un attacco più efficiente (57% contro il 25% delle ospiti) e ad un servizio pungente (3 le battute vincenti). Lucchetta prova a sbloccare la situazione, sul 21-10, con un doppio cambio ma l\'inerzia del set non si modifica, Rinieri (6 i punti personali) tira la volata finale.

Nel secondo parziale, la Zoppas aggiusta il muro e trova maggiore continuità in attacco (5-8 e 12-16). La Monte Schiavo è costretta ad inseguire: Nesic chiama il suo secondo time-out sul 12-18.
A cambiare le sorti del set ci pensa Calloni che infila tre punti di fila, di cui due a muro. Il capitano dà quindi una marcia in più alla squadra che va ad un passo dall\'aggancio (19-20). Si lotta punto a punto fino alla parità (23-23) e ai vantaggi finali. La Monte Schiavo, rinfrancata dalla rimonta, annulla tre set-ball alla Zoppas e, sul 26-26, dopo un errore di Brakocevic chiude con un pallonetto di Rinieri.

Conegliano vende cara la pelle e nel terzo set resta aggrappata alla partita, costringendo Jesi di nuovo alla rimonta (8-13). La Monte Schiavo Banca Marche dimostra di avere tanta pazienza e grazie al muro/difesa risale nel punteggio, dal 12-17. Chiude i varchi alla generosa Brakocevic e ritrova un buon servizio. Sul 20-20, il break decisivo grazie alle battute vincenti di Tirozzi e agli errori, sempre nello stesso fondamentale, di Conegliano. Al secondo match-ball, chiude il capitano, utilizzato da Nesic come nell\'inconsueto ruolo di opposto.

MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE:
Mataloni n.e., Sokolova n.e., Mazzoni L, Negrini 11, Rinieri 16, Bown 13, Cerioni n.e., Devetag n.e., Calloni 13, Dall\'Igna 1, Tirozzi 6. All. Nesic

ZOPPAS INDUSTRIES:
Brakocevic 19, Ghisellini, Wilson 12, Marcon 3, Do Carmo 2, Manzano 2, Pavan 3, Martinuzzo n.e., Rossetto L, Sangiuliano 7, Daminato n.e., Benazzi n.e. All. Lucchetta

ARBITRI:
Umberto Ravallese di Ragusa e Francesco Puletti di Città di Castello

PARZIALI:
25-12, 28-26, 25-22

NOTE:
durata set: 20\', 28\', 23\';Monte Schiavo: battute errate 7, battute vincenti 5, ricezione 67% (perfetta 41%), attacco 46%, muri 9. Zoppas Industries: battute errate 7, battute vincenti 2, ricezione 64% (perfetta 35%), attacco 34%, muri 10. Spettatori 1200.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2010 alle 01:15 sul giornale del 08 febbraio 2010 - 1149 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, jesi, volley, Monteschiavo BancaMarche Volley





logoEV
logoEV