Volpini sulla protesta Pd: \'Emilio D\'alesso ha sconfessato la mozione Marino\'

Partito Democratico 2' di lettura 08/02/2010 - La frattura provocata dal Pd senigalliese nei confronti del direttivo regionale rischia di diventare una vera e propria crepa. Il segretario cittadino Fabrizio Volpini, a norme del partito, ha deciso di sospendere il tesseramento 2010, previsto in questi fine settimana, in segno di protesta per le decisioni che stanno maturando all’interno del direttivo regionale per le alleanze in vista delle regionali.

Il Pd senigalliese contesta la volontà del segretario regionale Palmiro Ucchielli e Co. di accettare la richiesta dell’Udc di entrare a far parte della coalizione che sostiene Gian Mario Spacca solo a patto dell’esclusione della sinistra radicale. Un veto per il pd senigalliese inaccettabile. E i moniti che sono arrivati ieri, all’annuncio della protesta, dai vertici provinciali non fanno che alimentare ancora di più la polemica. Tanto che il segretario cittadino si dice a dir poco “infuriato”.

Dopo la nostra uscita siamo stati redarguiti dalla segreteria provinciale del Pd –afferma Fabrizio Volpini- mentre con i vertici regionali non abbiamo avuto contatti, eccezion fatta per un rapido scambio di battute che ho avuto io personalmente in modo informale con il coordinatore regionale Ucchielli”. Il “richiamo all’ordine” arrivato dal PD provinciale rischia di acuire ancora di più la frattura.

Siamo assolutamente convinti dell’opportunità di sospendere il tesseramento in segno di protesta per quello che sta avvenendo ai vertici regionali –ribadisce Volpini- personalmente, questi richiami arrivati da Ancona non fanno altro che aumentare l’amarezza e l’arrabbiatura di questi giorni. Dagli iscritti e dai simpatizzanti pd di Senigallia oggi (ieri ndr) ho ricevuto invece numerose testimonianze di solidarietà e di accordo con la nostra protesta”. Per il Pd senigalliese è inaccettabile che un partito condizioni la propria alleanza all’interno di una coalizione all’esclusione di un altro gruppo. Ma non solo. Volpini chiama in causa direttamente anche Emilio D’Alessio, promotore nelle Marche della Mozione Marino al tempo delle primarie per la segreteria nazionale.

Siamo infuriati anche con D’Alessio che ha accettato la linea di Ucchielli –aggiunge Volpini- e lo ha fatto andando anche contro la politica nazionale della mozione che lui stesso ha promosso. Marino rispetto alle alleanze con l’Udc è stato molto chiaro. Cogliamo anche l’occasione per sottolineare che la posizione di D’Alessio (d’accordo dunque con Ucchielli ndr) non è quella dei senigalliesi che hanno sostenuto la sua mozione”.

Il veto posto dall’Udc rischia di far uscire dalla coalizione che sostiene Spacca anche Sinistra, Ecologia e Libertà che –afferma Volpini- “è stata costretta a rimettere la decisione ora nelle mani dello stesso Ucchielli”.





Questo è un articolo pubblicato il 08-02-2010 alle 00:02 sul giornale del 08 febbraio 2010 - 3502 letture

In questo articolo si parla di fabrizio volpini, giulia mancinelli, politica, partito democratico


ma \'nsarà mica una messa in scena per far uscire poi Volpini a Senigallia come eroe dei due mondi...???

Commento modificato il 08 febbraio 2010

Per correttezza, Sinistra Ecologia Libertà non ha rimesso a Ucchielli la decisione. Ha ritenuto giusto confermare la propria posizione e si aspetta che l\'Assemblea Regionale odierna del PD si assuma la responsabilità di far sapere ai marchigiani se la subalternità all\'UDC è una posizione solitaria di Ucchielli, su richiesta della Segreteria Nazionale del PD, o è condivisa dalla maggioranza del PD marchigiano.<br />
Noi crediamo che non ci sia motivo alcuno perché nelle Marche, unico caso nelle 13 regioni in cui si voterà, non sia l\'UDC ad aderire alle linee programmatiche del centrosinistra, ma sia una parte del centrosinistra a piegarsi alle richieste programmatiche ed ai veti dell\'UDC.<br />
<br />
Roberto Ballerini<br />
Sinistra Ecologia Libertà

Caro Volpini, ci sono due tipologie di politici: quelli che dello stare in politica ne fanno iun mestiere o una attesa di promozione sociale (cioè, quasi tutti quelli che ricoprono cariche dirigenziali in questo aborto di PD) e gli idealisti che \"ci credono\". Nonostante le randellate che ti do, io credo che tu faccia parte della seconda categoria. Con un unico neo: ti fai fregare dal \"bene superiore del partito\" e avalli schifezze su schifezze.<br />
<br />
Ora mi pare che sei incaz...to al punto giusto. Lodolini (dicesi: Lodolini, un ragazzotto senza arte né parte che vi siete votato come segretario provinciale), Ucchielli (il vecchio \"compagno\" che ormai sa solo inciuciare pur di rimanere alla ribalta, che vi siete votato come Segretario regionale), e fors\'anche la Amati (che non può rinunciare a fare la senatrice, ma ha tenuto bloccato per trent\'anni un posto di assistente all\'università, alla faccia delle sue idee di \"sinistra\") ti hanno tirato le orecchie. Per non parlare di D\'Alessio, che s\'è venduto la pelle dell\'orso ancor prima di averlo abbattuto e che forse non conoscevi bene (ora lo conosci). Sì, mi pare tu sia incaz...to al punto giusto. <br />
<br />
Hai due incarichi da giocarti per dimostrare il tuo dissenso fino in fondo: assessore e segretario. Facci vedere cosa sai fare.

...ancora vanno avanti con \'ste mozioni?!...

Sig. Roberto,<br />
all\'UDC bisogno chiudere la porta e basta.<br />
Nessun accordo possibile con un Partito con quei valori e quei soggetti inquisiti (Cuffaro Vasa Vasa).<br />
<br />
Anche il PD dovrebbe darsi una ripulita, altrimenti è normale che non disdegna un accordo con questi soggetti.<br />
<br />
A noi cittadini l\'arma del voto... e la utilizzeremo come lame taglienti.

Lini Lodo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Volpini tieni duro.<br />
Se cali le braghe non ti guardo più in faccia, giuro!!