contatori statistiche

Volley: le ragazze della Monteschiavo sconfitte a Piacenza

Logo Monteschiavo Volley 2' di lettura 15/02/2010 - La Monte Schiavo Banca Marche fa un passo indietro a Piacenza, perdendo una gara, non facile, certo, ma complicata decisamente dalla mancanza della giusta dose di aggressività e da una prova in generale sotto tono.


Caprara schiera con Rondon palleggiatrice, Kaczor opposta, Dall\'Ora e Nicolini centrali, Borrelli e Beier schiacciatrici, Croce libero.

Nesic, lascia in panchina Sokolova (alle prese ancora il problema all\'anca) e inizia con Dall\'Igna in regia, Rinieri opposta, Bown e Calloni al centro, Tirozzi e Negrini schiacciatrici, Mazzoni libero.
Piacenza scende in campo subito con grinta, sorprendendo Rinieri e compagne (6-2). la Monte Schiavo è costretta ad una lunga rincorsa (8-5 e 16-12 il punteggio ai due time-out tecnici) e riesce a pareggiare il conto sul 21-21. Il muro delle padrone di casa fa la differenza sul finale di un set, deciso dagli errori in battuta delle jesine e dall\'attacco più efficace delle ragazze di Caprara.

Nel secondo set, la Monte Schiavo parte meglio ma sul 6-8, la RebecchiLupa trova il break decisivo. Nesic chiama time-out sul 10-8 di fronte ad una squadra che riesce a giocare con lucidità. Borrelli e compagne hanno una marcia in più (22-17) e la voglia di conquistare punti salvezza fa la differenza: difendono il vantaggio di fronte alla bella reazione jesina (23-21) e vanno in vantaggio 2 set a 0.

La Monte Schiavo Banca Marche non ci sta e prova a raddrizzare l\'incontro nel terzo, equilibrato, parziale (5-8 e 16-15). Sul 17-17, le jesine possono contare sull\'apporto di Bown che, con i suoi tre punti consecutivi, fa dilatare il divario tra le due squadre: 19-21. Jesi difende il vantaggio e, appena raggiunta dalle padrone di casa, è brava a spegnere i loro entusiasmi con Calloni e Sokolova, richiamata dalla panchina da Nesic.

Nel quarto set, Piacenza dimostra di crederci più di Jesi (8-5 e 16-11), restando sempre al comando. La Monte Schiavo non si dà comunque per vinta e, sul 22-17, prova a rientrare in gara:22-20. La RebecchiLupa ha una Borrelli in più e chiude al secondo match-point.


REBECCHILUPA PIACENZA vs MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE JESI 3-1

REBECCHILUPA:
Mazzocchi n.e., Croce L, Dall\'Ora 3, Kaczor n.e., Borrelli 10, Nicolini 7, Stufi n.e., Beier 13, Jerkov 14, Katic n.e., Kajalina n.e., Rondon 2, Wensink n.e. All. Caprara

MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE:
Diaz n.e., Mataloni n.e., Sokolova 2, Mazzoni L, Negrini 10, Rinieri 8, Bown 10, Cerioni 1, Devetag, Calloni 7, Dall\'Igna 1, Tirozzi 17. All. Nesic

ARBITRI:
Graziano Gelati e Antonino Genna

PARZIALI:
25-22, 25-21, 23-25, 25-21

NOTE:
durata set: 24\', 25\', 31\', 29\'; RebecchiLupa: battute errate 9, battute vincenti 6, ricezione 50% (perfetta 34%), attacco 35%, muri 13. Monte Schiavo: battute errate 12, battute vincenti 5, ricezione 65% (perfetta 32%), attacco 37%, muri 7.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2010 alle 00:58 sul giornale del 15 febbraio 2010 - 958 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, jesi, volley, Monteschiavo BancaMarche Volley