Rossana Berardi si dimette da Presidente del Consiglio delle Donne

2' di lettura 25/02/2010 - Rossana Berardi, Presidente del Consiglio delle Donne, lascia l’incarico per proseguire il suo viaggio nell’impegno sociale e cittadino, candidandosi a consigliere nella lista civica Vivi Senigallia nelle prossime elezioni comunali.

Dimissioni dovute, secondo il regolamento che all’articolo 11 recita “Chi si candida nella lista di un partito viene sospesa temporaneamente dall’incarico di componente del Comitato Esecutivo”.

“Passerò il testimone alla Vice Presidente Gabriella Ramazzotti, che in questi ultimi quattro anni è stata per me un grande sostegno con la sua esperienza e le sue capacità.” scrive Rossana Berardi nella sua ultima lettera da Presidente del Consiglio delle Donne “Colgo l’occasione per ringraziare, inoltre, il Comitato Esecutivo ed in particolare Lucia Evangelisti, Fiammetta Giorgi e Fabiana Marcucci, grazie al cui entusiasmo ed efficiente impegno è stato possibile realizzare tanti progetti. Un sentito ringraziamento va anche alle coordinatrici delle Commissioni di lavoro Adriana Cortese de Bosis, Eleonora Sabatini, Sara Tontini e Sissy Heyne, che sono state colonne insostituibili di tutta l’attività del nostro Consiglio” Molte le attività messe in campo in questi anni grazie all’impegno, alla passione ed al lavoro volontario di tante donne iscritte al Consiglio. Progetti che hanno riguardato la creatività femminile, come i concorsi di fotografia, la partecipazione delle donne in politica, come i corsi “Donne politica e Istituzione”, la cultura, con i cicli di lezioni della Libera Università degli adulti. E poi ancora corsi di informatica in “rosa”, di lingua inglese e spagnola, il lavoro di rivalutazione del lavatoio Comunale di Via Rossini, spettacoli teatrali e musicali. Ampio spazio alla prevenzione con molti progetti in ambito oncologico, grazie anche al lavoro medico svolto da Rossana Berardi, insignita proprio in questi giorni del premio “Ricercatore dell’anno” dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche.

Ultimo progetto in ordine di tempo, quello che riguarda la violenza subita dalle donne con la costituzione del “Tavolo contro la violenza subita dalle donne”, voluto e coordinato dal Consiglio delle Donne, del quale fanno parte l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Senigallia, le rappresentanti delle principali associazioni ed organismi di volontariato e professionisti sanitari in rappresentanza dell’ASUR Marche ZT 4, che operano nel territorio cittadino per la tutela della donna e cittadini sensibili a tale importante problematica. “Naturalmente continuerò ad impegnarmi personalmente nell’ambito del Consiglio delle Donne e a partecipare attivamente a tutte le iniziative che abbiamo con passione costruito insieme, soprattutto per il prossimo mese di marzo.” assicura Rossana Berardi

dal comitato Maurizio Mangialardi
Candidato a Sindaco

...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2010 alle 23:55 sul giornale del 26 febbraio 2010 - 3887 letture

In questo articolo si parla di attualità, maurizio mangialardi, riccardo silvi


Commento sconsigliato, leggilo comunque

Lieta che il regolamento sia stato rispettato, anche se trovo poco opportuna e corretta la lettera inviata alle donne del comune a spese immagino nostre in cui di fatto si è fatta una bella campagna elettorale.<br />
visto che siamo esattamente in tema di pari opportunità sarà consentita una lettera \"spesata\" a tutte le donne di tutte le liste del nostro comune?<br />
Laura Lavatori

Sai com\'è...a sinistra pensano che le donne vere siano solo le loro

Commento modificato il 26 febbraio 2010

a ben guardare in nessuna parte del Regolamento c\'è l\'obbligo di lasciare la carica nel caso di candidatura alle elezioni, se il regolamento è quello pubblicato sul sito web comunale<br />
<br />
sono previste le dimissioni in caso di elezione nelle istituzioni pubbliche (art. 7)<br />
<br />
forse la signora Berardi si è portata avanti con il lavoro e in ogni caso avrebbe dovuto lasciare la carica con l\'insediamento del nuovo Consiglio Comunale<br />
http://www.comune.senigallia.an.it/senigallia/inc/redaction/5320/5754/17140.pdf<br />

Le hanno promesso una poltrona più importante e siccome è sicura di vincere al primo turno si libera dagli altri impegni

Vabbè Paolo, però quando hai tempo dai una occhiata alla letterina su carta intestata \"Comune di Senigallia\" inviata naturalmente dalla stessa istituzione, dove la dott.ssa Berardi spiega le sue scelte alle donne della città...<br />
<br />
Ed esprimi un parere...<br />
<br />
Non fissiamoci solo e sempre su certi punti \"a chiamata\" escludendo tutto il resto del panorama...


in campagna elettorale l\'ironia è SEMPRE sprecata<br />
<br />
a nessuno di voi due fa ridere il fatto che la signora Berardi si sia dimessa citando un articolo del regolamento (dell\'istituzione che presiede) che non esiste<br />
<br />
a voi fa incazzare che nel farlo abbia scritto a tutte le donne del pianeta per farsi campagna elettorale a spese del Comune<br />
<br />
voi v\'incazzate perchè state facendo campagna elettorale nei commenti di VS<br />
<br />
e anche questo mi fa ridere<br />