Staffolo: al Teatro Cotini, \'Arrivi e partenze, ovvero storie in valigia\'

teatro 05/03/2010 - Domenica 7 marzo al Teatro Cotini di Staffolo alle ore 17,30, appuntamento con lo spettacolo “Arrivi e partenze, ovvero storie in valigia” a cura del Teatro Pirata, spettacolo di figura con Gianfrancesco Mattioni nei panni di Attilio, ultimo corriere rimasto in una stazioncina ferroviaria, che tra un treno in partenza e l’altro in arrivo si affaccenda tra pacchi e valigie per tirarne fuori storie, fiabe e leggende di un mondo che non c’è.

“Arrivi e partenze” è l’ultimo appuntamento per la 26esima Stagione di Teatro Ragazzi curata dal Teatro Pirata e promossa dalla Fondazione Pergolesi Spontini.

La Stagione si avvale del sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Marche-Servizio Beni e Attività Culturali, del Comune di Jesi, dei Comuni di Agugliano, Maiolati Spontini, Montecarotto, Monte San Vito, San Marcello, Santa Maria Nuova e Staffolo.

L’ingresso posto unico di 5 euro per adulti e ragazzi.

Trama: Sulla tratta ferroviaria Ancona - Roma, dai piccoli paesi delle Marche, fino agli anni Sessanta si potevano trovare dei particolari viaggiatori, i CORRIERI, che carichi di enormi valigioni prendevano il treno della notte per arrivare a Roma, in mattinata, consegnare le loro merci (uova, selvaggina, verdure, piccoli oggetti ecc.) ed essere poi di ritorno in serata. A loro è dedicato ed ispirato il nostro spettacolo.


Attilio, l\'ultimo corriere rimasto; tutti i giorni alla stessa ora va alla sua stazioncina carico di valigie, valigione, valigiette, il suo lavoro è stato soppiantato dal moderno commercio, ma lui non disdegna di riaprire le sue valigie per raccontare le storie improbabili che vi sono racchiuse, fiabe, leggende, storie lunghe, storie brevi, comiche, tristi, terribili e gentili e che prendono vita proprio da quegli oggetti, verdure, uova, vestiti, che in quelle valigie hanno viaggiato per anni. Il tutto accade tra un treno che parte e uno che arriva, nel magico momento dell\'attesa, quando il tempo si sospende, come nelle fiabe, come nei racconti, come nei sogni, come nel teatro.



INFORMAZIONI

Teatro Pirata, Tel. 0731/56590 www.teatropirata.com - box@teatropirata.com








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2010 alle 18:25 sul giornale del 06 marzo 2010 - 2443 letture

In questo articolo si parla di teatro, jesi, spettacoli, fondazione pergolesi spontini, Teatro Pirata, staffolo, teatro per ragazzi