Evade dai domiciliari, i poliziotti lo pedinano e lo arrestano di nuovo

polizia 14/03/2010 - E’ stata un’attività investigativa a portare gli agenti del commissariato jesino all’arresto di un marocchino 41enne già condannato alla misura cautelare degli arresti domiciliari, che venerdì ha tentato l’evasione.

Forse non era la prima volta che usciva arbitrariamente di casa, evadendo dalla misura degli arresti domiciliari che gli erano stati ordinati dal giudice della Corte di appello di Ancona con una sentenza emessa il dicembre dello scorso anno. Ma gli agenti del commissariato di Jesi, dopo averlo controllato, pedinato e seguito con appostamenti, hanno intercettato l’uomo - un marocchino di 41 anni residente a Porta Valle - e lo hanno arrestato. E’ accaduto venerdì mattina nei pressi della sua abitazione a Porta Valle. Rinchiuso al carcere mandamentale di Montacuto, sabato è comparso davanti al giudice del Tribunale di Jesi per essere processato con rito direttissimo. Il giudice ha convalidato l’arresto e rinviato il processo al prossimo mese di aprile. Il 41enne attende il giudizio agli arresti domiciliari.





Questo è un articolo pubblicato il 14-03-2010 alle 22:45 sul giornale del 15 marzo 2010 - 998 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia