Provvedimento disciplinare all\'Aurora Basket, solidarietà alla società

Fabiano Belcecchi 15/03/2010 - Sostenere che il pubblico di Jesi si sia reso protagonista di “manifestazioni ispirate ad odio e discriminazione razziale” nei confronti di un giocatore di Imola in occasione della partita di basket disputata domenica al PalaTriccoli non solo è falso, ma anche diffamatorio per la pesante ombra che getta su una città che fa della solidarietà, dell’inclusione sociale e della tolleranza valori fondanti.

Ho assistito alla partita e non ho notato il benché minimo accenno di una accusa così infamante.

Nell’esprimere il mio profondo dissenso per il provvedimento del Giudice Sportivo, esprimo piena solidarietà all’Aurora Basket, da sempre impegnata nello sport come momento di promozione sociale ed educativa, fiducioso che la stessa avrà modo di sottolineare nelle sedi competenti l’assoluta estraneità dei propri tifosi ai fatti contestati.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2010 alle 20:05 sul giornale del 16 marzo 2010 - 710 letture

In questo articolo si parla di basket, attualità, jesi, fabiano belcecchi, imola, aurora basket jesi