Tumore del colon-retto, avvio della campagna di prevenzione

sanità 18/03/2010 - Secondo gli studi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il tumore del colon-retto è una delle neoplasie a più elevata mortalità nei paesi occidentali; in Italia rappresenta la seconda causa di morte.

L’assessorato alla Sanità della Regione Marche ha attivato, in linea con le indicazioni nazionali, un programma di screening per i cittadini nella fascia di età a rischio compresa tra i 50 ed i 69 anni.

Nelle Zone Territoriali n° 4 di Senigallia, n°5 di Jesi, e n°6 di Fabriano, l’inizio della campagna è previsto il giorno 25 marzo p.v. mediante la spedizione delle prime lettere di invito.

La popolazione sarà chiamata ad effettuare un test per la ricerca del sangue occulto delle feci, semplice, gratuito ed indolore. In caso di risultato negativo, il soggetto verrà invitato a ripeterlo con cadenza biennale, in caso di risultato positivo si provvederà ad assicurare un percorso per eseguire un approfondimento diagnostico (colonscopia) presso i centri operanti all’interno dei programmi di screening.

In ogni Zona Territoriale sarà inoltre a disposizione una Segreteria Organizzativa e saranno diffusi depliant informativi.

Per la Zona Territoriale n. 6, in particolare, la Segreteria Organizzativa Screening (via Brodolini 117, presso Servizio Igiene e Sanità Pubblica) sarà a disposizione nei giorni di martedì dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 17 e i giovedì dalle ore 9 alle ore 12 (telefono: 0732.707725).

La campagna preventiva del tumore del colon-retto completa il percorso degli screening oncologici, già attivato a livello regionale, per i tumori della mammella e del collo dell\'utero all’interno del progetto “prevenire è volersi bene”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2010 alle 19:04 sul giornale del 19 marzo 2010 - 1005 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, senigallia, fabriano, asur 6