Giacomo Galeazzi presenta il suo nuovo libro

Giacomo Galeazzi 23/03/2010 - MGiovedì 25 marzo 2010 si svolgerà a Jesi la presentazione da parte dell’autore del libro “Karol e Wanda. Giovanni Paolo II e Wanda Poltawska: storia di un’amicizia durata tutta una vita”.


Due gli appuntamenti a cui è invitata la cittadinanza: alle ore 10.30 presso la Biblioteca del Liceo Classico di Jesi (corso Matteotti, 48) e alle 17.30 presso la Sala Teatro del Museo Diocesano (piazza Federico II, 7).

L’autore è Giacomo Galeazzi, vaticanista de “La Stampa”, giornalista di origini jesine che insieme a Francesco Grignetti ha scritto un intero libro per raccontare il sodalizio tra Giovanni Paolo II e Wanda Poltawska, mescolando vicende di spionaggio e miracoli, spiritualità e governo della Chiesa, dottrina e vacanze.

Wanda Poltawska, così si chiama la signora, oggi alle soglie dei novant’anni, aveva conosciuto Karol Wojtyla nei primi anni Cinquanta, quando lui era un giovane cappellano dell’università di Cracovia e lei una semplice studentessa di medicina, segnata dall’esperienza traumatica del lager nazista. Avevano appena trent’anni. Da allora, per tutta la vita, fino all’ultimo giorno, Wanda Poltawska è stata per Karol Wojtyla una madre, una sorella, un sostegno, un’amica.

Karol Wojtyla e Wanda Poltawska sono stati amici venticinque anni a Cracovia. Poi, per un altro quarto di secolo, lei gli è stata vicino in Vaticano. Ora che è avviato il processo di beatificazione, sappiamo meglio che nell’«inner circle» di Papa Giovanni Paolo II una donna laica ha spesso inciso sulle decisioni quanto e più degli ecclesiastici di Curia.

Cinquant’anni di quotidianità, attraversando i drammi della storia, e però anche i fatti minuti della vita, facendosi forza a vicenda, e influenzandosi, scrivendo addirittura libri a quattro mani, sono un’«anomalia» talmente sorprendente per un Pontefice, che non meraviglia se qualcuno ha cercato di cancellare Wanda dalla scena finale del Pontificato.
“Ed è certo molto difficile – scrivono Galeazzi e Grignetti - ricostruire l’assiduità di un rapporto tra un Papa e una donna laica senza il rischio di creare malintesi. Ma non è questo il caso”.

Per informazioni: Museo Diocesano di Jesi, piazza Federico II, 7 – 60035 Jesi (AN)

Tel. 0731 226749 – Fax 0731 226750 e-mail: museo.diocesano@alice.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-03-2010 alle 11:24 sul giornale del 24 marzo 2010 - 2655 letture

In questo articolo si parla di libri, cultura, jesi, presentazione del libro, Museo diocesano di Jesi, Giacomo Galeazzi