Quantcast

Calcio: la Jesina femminile batte Perugia

edp jesina 5' di lettura 24/03/2010 - Finalmente! E’ stata proprio una liberazione questa vittoria, sofferta, voluta, agganciata con le unghie e con i denti e che sembrava ancora una volta dover sfuggire dalle mani delle ragazze della EDP Jesina per un po’ di imprecisione e parecchia sfortuna come spesso accaduto, ma per stavolta l’epilogo è stato diverso da quello più volte osservato in tante gare di questa strana stagione agonistica.

Al Carotti scende la forte formazione del Grifo Perugia che,non in grado di raggiungere le posizioni utili per la promozione in serie A ma tantomeno interessata alla lotta per non retrocedere può giocare assolutamente in scioltezza cercando di divertirsi, deve rinunciare ad un paio di titolari fuori per acciacchi o altro impegno ma mantiene un elevato tasso di qualità. Da parte jesina Mister Marchegiani deve rinunciare oltre alle croniche infortunate Berti Becci e Mori alla squalificata Biondi che viene sostituita nel ruolo di centrale di centrocampo da Catena,la quale disputerà una gara molto positiva, accorta ed intelligente, da schermo davanti alla difesa mentre per il resto la formazione rispecchia quella proposta la settimana precedente.


Si evidenzia subito grosso equilibrio in campo con la squadra umbra sempre ben diretta a centrocampo da capitan Natalizi che lancia in continuazione per le brave attaccanti Pederzoli-Mortolini e Pugnali che costringono la difesa di casa, ben poggiata sulle spalle del trio Mancini-Scarponi-Allum ad impegnarsi al massimo, ben supportata dal lavoro di copertura sugli esterni di Fiorella e Liuti, ma in questa maniera l’EDP non riesce ad assistere da troppo vicino le pur vivaci Cremonesi e Mastrovincenzo. In questa fase sembra prevalere la qualità delle umbre che vanno al tiro in due occasioni con Pugnali e Mortolini anche se in maniera non troppo pericolosa con Basile sempre tempestiva e padrona della sua area. In uno di questi interventi l’entrata un po’ troppo decisa della Mortolini sull’estremo di casa porterà alla sostituzione forzata dello stesso portiere con la già malconcia Cantori che fortunatamente si dimostrerà invece abile e in grado di risolvere un paio di situazioni intricate nel secondo tempo. Man mano che passano i minuti la pressione portata a centrocampo dal solito duo Luciani-Zambonelli entrambe ancora una volta autrici di prestazioni di notevole qualità e quantità toglie ossigeno al regista avversario ed è proprio da una palla rubata alla stessa dalla Luciani che porta quest’ultima ad una bellissima conclusione dai 25 metri che va a cogliere il palo esterno alla sinistra dell’immobile Roscini intorno alla mezz’ora.


In precedenza sugli esiti di un calcio d’angolo la Zambonelli aveva impattato bene di testa, respinta corta di Roscini con Allum che si avventava ma calciava alto di sinistro. Si chiude il primo sullo 0 a 0, nella ripresa la gara non cambia di molto ma le jesine sono più volitive e mettono più volte in difficoltà la squadra perugina, da segnalare in particolare la grande progressione sulla sinistra della Luciani che chiude l’azione con un tiro-cross che tocca la parte alta della traversa, una punizione dalla distanza della Cremonesi ben bloccata a terra dalla Roscini e l’occasione più ghiotta che capita sul destro della Cremonesi che da poco dentro l’area tocca di esterno, il portiere devia quel tanto che basta per far carambolare la palla sul palo esterno fino a che un difensore riesce a spazzare l’area. Nel frattempo l’unica palla goal per le perugine capita alla Pugnali ma è brava la Cantori a deviare in angolo con un bel tuffo alla sua sinistra. Le occasioni non concretizzate non deprimono però la squadra di casa che vuole il risultato a tutti i costi e prova ancora a cercare il risultato pieno con il Mister che decide di giocarsi la carta Anselmi nel ruolo di guastatore di centrocampo ma subito pronta a sovrapporsi agli attaccanti e a creare scompiglio in avanti. La mossa conferisce quindi nuova linfa vitale alle jesine che finalmente riescono a concretizzare: ennesimo tentativo offensivo di Zambonelli, grande gara la sua, passaggio filtrante col contagiri da destra dentro l’area, taglio perfetto della Mastrovincenzo che salta pure il portiere e mette in rete, 1 a 0! A questo punto mancano pochi minuti alla fine e le uniche occasioni ancora da segnalare sono ancora della Mastrovincenzo e della Allum a consacrare una vittoria tanto sofferta quanto importante. A questo punto ci attendono due Domeniche di sosta per la qualificazione della Nazionale e per la Pasqua, si riprenderà l’11 Aprile in quel di Siena.



Jesina - Perugia Grifo = 1-0

Reti: 82' (2t) MASTROVINCENZO G.

Jesina: Basile A. (46' Cantori K.), Mancini M. (55' Lasca V.), Liuti F., Allum D., Zambonelli D., Scarponi S., Luciani S., Catena M. (79' Anselmi S.), Mastrovincenzo G., Fiorella M., Cremonesi D. A DISPOSIZIONE: Cantori K., Picchio` G., Lasca V., Rosini M., Mosca E., Morelli P., Anselmi S., ALLENATORE: MARCHEGIANI VALERIANO

Perugia Grifo: Roscini V., Di Camillo G.(80' Fiorucci G.), Cianci E., Pederzoli E., Natalizi R., Fiorucci C., Di Camillo G. (65' Roccaforte D.), Bianchi L., Pugnali L., Mortolini M., Lorenzini A. (82' Meloni I.)

A DISPOSIZIONE: Cucchiarini F., Roccaforte D., Meloni I., Fiorucci G.

ALLENATORE: SCAPICCHI MICHELE

ARBITRO: Mancini Emanuele

Ammoniti: [Jesina]: Scarponi S.(65'),






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2010 alle 17:25 sul giornale del 25 marzo 2010 - 1299 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, calcio, jesina calcio femminile, edp jesina, perugia, calcio femminile!