Inaugurato il Centro per le Donne in via Colocci

centro donne jesi 2' di lettura 29/03/2010 - È stato inaugurato nei giorni scorsi, alla presenza del sindaco Fabiano Belcecchi e dell'assessore alle pari opportunità Bruna Aguzzi, il Centro per le Donne, una struttura polivalente ricavata nella palazzina di Via Colocci, con l’obiettivo di ospitare diverse associazioni femminili ed il primo centro di documentazione sulla identità, storia e memoria al femminile. 

All’interno del Centro per le Donne, hanno la loro sede: la Casa delle Donne, che da alcuni anni ha aperto un proprio sportello con la specifica finalità di offrire uno spazio d’ascolto e consulenza per le donne italiane e straniere, vittime di violenza, nelle sue molteplici forme; la Casa delle delle Donne offre consulenza psicologica e legale, informazioni sulle modalità di accesso alle case di accoglienza del territorio e accompagnamento ai servizi socio-assistenziali; l’associazione storica U.D.I. (Unione Donne Italiane); lo sportello Informadonne, un servizio di informazione, orientamento professionale, consulenza e accompagnamento, che si propone di offrire strumenti conoscitivi e di facilitare l’utilizzo delle opportunità e delle risorse a livello territoriale e regionale.


“Una struttura aperta - l’ha definita l’assessore Aguzzi - un laboratorio dove coniugare impresa culturale e servizi, un luogo di iniziative, di integrazione, di scambio di generazioni diverse, dove donne italiane e straniere possano confrontarsi e progettare insieme”.


Tale centro accoglierà fin dal suo nascere archivi di documentazione al femminile, donati e depositati da associazioni locali, quali l’U.D.I. (Unione Donne Italiane) e il C.I.F. (Centro Italiano Femminile), dopo essere stati dichiarati di notevole interesse storico, oltre al fondo librario della Biblioteca delle Donne, donato alla Biblioteca Planettiana ed ora qui depositato.


Nel portare il suo saluto, il sindaco Belcecchi ha sottolineato: “L’inaugurazione di questo Centro per le Donne non è una iniziativa casuale, ma rientra in un articolato percorso che l’Amministrazione comunale ha sviluppato nel corso di questi anni su tre direttrici: la promozione del ruolo della donna, il sostegno alle donne vittima di violenza, la conciliazione dei tempi di vita e lavoro”.


Per informazioni ci si può rivolgere al numero telefonico 0731 538426.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2010 alle 12:21 sul giornale del 30 marzo 2010 - 1482 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, Comune di Jesi, centro donne jesi





logoEV