Raiperunanotte, un senigalliese presente dice la sua

01/04/2010 - Giovedì, marzo 25, a Bologna, si è svolta la manifestazione organizzata da Michele Santoro e dalla Fnsi. L'idea della manifestazione nasce, come sapete, dalla decisione di sospendere programmi ( scomodi ) di approfondimento politico in vista della campagna elettorale. A quanto pare la manifestazione ha avuto un forte successo, basta guardare le cifre che già stamattina, seppur imprecise, la riguardano: si parla di più di 125000 accessi al web contemporaneamente, Repubblica parla di qualcosa come il 13% dello share.

A me questo fa pensare ad un successo, un successo un po' triste, perchè significa che la nostra libertà ed il nostro desiderio di informazione sono minacciati da qualcuno. E' anormale che in un paese ritenuto democratico si debba ricorrere ad un evento autofinanziato per permettere alla società di conoscere e di informarsi. In un paese democratico nessun Capo del Governo si sognerebbe di ficcare il naso nei palinsesti televisivi per sconvolgerli a suo piacimento a un mese dal voto e, soprattutto, nessuna televisione, nessun giornalista di professione chinerebbe il capo di fronte a tale richiesta. In Italia invece è diverso, il Presidente del Consiglio ha il potere, e chi ha il potere può fare come vuole, e gli altri stanno zitti, si inginocchiano, e magari scodinzolano pure.


Quello che ho visto ieri al Paladozza sono state 6000 persone stanche di vivere in un paese senza regole, in cui si cerca di far prevalere la legge del più forte, e in cui si cerca di mettere a tacere o imbavagliare chi vuole parlare, esprimersi, criticare. Non potete immaginare l'emozione che abbiamo provato, nel vedere che fuori da quell'edificio non eravamo soli: nel vedere le piazze gremite, nel sentire i numeri di accessi al web. Invito quindi chiunque a vedere l'evento di ieri sera ( lo potete trovare qui in versione integrale:) vi invito a informarvi, vi invito a unirvi a noi per poter creare un governo che abbia rispetto per le leggi, per la Costituzione e, soprattutto, per gli italiani.


Ringrazio infine chi ha creato questa serata, chi ha lavorato perchè fosse un successo ed il partito per avermi dato l'occasione di poter dire: " io c'ero ".

da Luca Bolletta
Coordinatore Giovani IdV Senigallia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2010 alle 00:03 sul giornale del 01 aprile 2010 - 4019 letture

In questo articolo si parla di attualità, idv, michele santoro, Luca Bolletta


continuate così! finché ci saranno trasmissioni come quella e finché Santoro continuerà nei suoi programmi di approfondimento "one way", il centro-destra dormirà sonni tranquilli!

mi sa che in un paese democratico, come sostieni tu, non sia normale prendere i soldi di tutti (vabbè, della RAI) per attaccare sistematicamente una parte, che guarda caso è anche la maggioranza del paese......<br />
o forse ora la democrazia si valuta in base agli accessi su un sito?

Io penso una cosa:ovunque ti giri c'è gente che parla male di Berlusconi..poi ANCHE questo giro alle elezioni non è uscito sconfitto..mah<br />
<br />
e poi facciamola finita con tutti questi piagnistei sul fatto che non ci sia la libertà in Italia..<br />
vi consiglio di leggere un bell'articolo di Pierluigi Battista sul corriere della sera di qualche giorno fa :"i paladini della libertà a targhe alterne"<br />
<br />
http://archiviostorico.corriere.it/2010/marzo/29/paladini_della_liberta_targhe_alterne_co_9_100329045.shtml

qui ne parlano male ed ha preso piuttosto poco il Berlusca infatti, il Pompiere della Sera come dice Travaglio (ops.. non è molto autorevole nella testa vuota delle masse addestrate dall'intrattenimento mediatico vero?)<br />
<br />
allora leggiti questo piuttosto: Il fascino del modello autoritario Lorenza Carlassare, Costituzionalismo.it, si può supporre che essendo di mente aperta e critica e quant'altro riusciate ad afferrarne qualche suggestione almeno!

Ma possibile che ancora si va avanti con queste storie primo la par condicio è stata fatta dal vostro amato Mortadella il decreto di quest'anno che ha fatto chiudere i programmi è stato presentato da un deputato radicale e allora di cosa stiamo parlando..........che Santoro fà la vittima e guadagna 2.000.000 di EURO ALL'ANNO per non parlare di Travaglio che si fà solo pubblicità e incassi soldi con spettacoli teatrale e vendendo libri che nessuno leggerebbe mai se non avessero la spinta pubblicitaria che ha in RAI. Ma poi sentite un pò che hanno visto Santoro erano se tutto va bene 3.000.000 di persone dato mplto ma molto ottimistico ma dall'altra parte c'erano 30.000.000 milioni di spettatori che non lo vogliono vedere e che devono pagare il canone.

ma dai, voi siete critici, sapete essere oggettivi, giudicate con distacco e rigore intellettuale.. a Santoro gli sta solo antipatico il berlusca, è solo invidioso di lui e di Vespa, perchè lui non fa parte della buona società, quante menzogne che s'inventa! Per siamo nelle Marche vien da dire, fossi te emigrerei in Brianza oppure nel Lazio tipo Littoria, li potrai vivere nel paese dei tuoi sogni, bisogna smettere di criticare x invidia chi è stato bravo e ce l'ha fatta ad aver successo nella vita

daccene un anticipo te che sembri saperla lunga su tutto

Commento modificato il 01 aprile 2010

Cosa dovrebbe fare un'azienda pubblica che vede un proprio dipendente far fare un successone alla concorrenza?<br />
<br />
Alla fine l'unico oscurato è stato Vespa.

Anonimo

l'informazione televisiva italiana (pubblica e privata) è nettamente a favore del berlusca, ahimè ogni giorno di più.<br />
santoro fa una trasmissione nettamente schierata a favore dell'altra parte politica, anche se sarebbe più giusto dire che è schierata contro il berlusca, ma almeno serve per ristabilire, appunto, un po' di equilibrio.<br />
<br />
insomma mi sembra ovvio che la vera anomalia dei media italiani è il ruolo del berlusca (e il ruolo della politica in generale nella rai) piuttosto che la trasmissione di parte di santoro, o no?<br />

Off-topic

Ma tu vivi nel paese dei balocchi....beato te!Ci vorrei stare pure io...Ma tu fai parte della buona societa'...?

Off-topic

il messaggio delle 16.15 è mio, mi era "scaduto" il login credo...

La libertà d'informazione lascia presupporre che possano coesistere differenti interpretazioni di uno stesso fatto. Per libertà di informazione credo si intenda offrire a ciascuno l'opportunità di ascoltare differenti ricostruzioni.<br />
Quanti sostengono che Santoro non deve poter parlare in RAI, perchè sfrutta i soldi degli italiani, sta paurosamente sostenendo che la libertà di stampa è inutile. Se voi non volete sentire Santoro in RAI cambiate canale, come faccio io quando compaiono, in RAI, i vari lecca@@@@ del cav. banana.<br />
Anch'io pago il canone,come voi, e ho il diritto di ascoltare e vedere, ricostruzioni ed interpretazioni diverse dalle solite dei vari Minzolini. Questa è la libertà, ma il popolo italiano, allevato a telenovelas, proclami a reti unificate del cav. banana e comparsate di t@@@e e c@@i vari, ha lentamente spento il cervello. Il buio avanza sempre più compatto.

troppo gentile, son solo 1 piccolo garzone nella vigna (di)pietrina, in omaggio a quella beatitudine di Bagnasco<br />
<br />
è la nostra abitudine a voler veder risolti i problemi dal 'capo' che usi semplicemente il suo potere, qualcuno che in questo modo ci vendichi delle ingiustizie che ci sono soprattutto che subiamo (luoghi comuni: quando serve la polizia non c'è mai --> stato coercitivo per cittadini indisciplinati; le riforme si fanno se l'opposizione dialoga come fa la maggioranza con il governo, cioè dice sempre sì e sì; il parlamento deve solo ratificare i dl governativi, com'è il parlamento al tempo del gran consiglio del fascismo; il capo ha sempre ragione ed è incontestabile, non fa mai autocritica, i "turbamenti" della sua persona sono quelli degli italiani solo per le cose + semplici); soprattutto l'illusione che la II parte della Cost. sia cambiabile a piacimento come se fosse autonoma dalla I quando invece nell'assemblea costituente si guardava sopratutto all'uomo come individuo, queste cose insomma.

infatti se c'è Berlusca è colpa dell'opposizione e di quel niente che hanno fatto sotto mortadella, ma la gente vuole riforme senza impegnarsi, vuole essere servita e riverita aggratis.. tutti principi a sognar il vero Principe<br />
<br />
ma che 30E6 italiani? se anche fosse tutti vecchi, i giovani se ne sono andati in massa, chi non è scappato è perchè non può, siete vecchi e cerebralmente decrepiti e non c'è niente da fare, è uno scontro generazionale, i padri che sfruttano i figli ma lasciate perdere prima che mi diciate: "è giusto, se lo son meritati questi che non hanno mai lavorato come noi, solo a divertirsi pensano".. strano una volta i genitori lavoravano nella speranza di dargli un futuro migliore ai figlio

Off-topic

non capisco... sono due 2 volte che posto un commento ...e non viene pubblicato....strano...non e' la prima volta ,comincio ad avere qualche sospetto.....

Off-topic

Lucia, solo i commenti degli utenti VIP vengono pubblicati in tempo reale.<br />
Gli altri devono essere prima apprezzati dalla redazione.<br />
<br />
Diventare utente VIP è facilissimo, bassa fare click <a href="http://www.viveresenigallia.it/index.php?page=account&op=privacy">qui</a>

Commento modificato il 02 aprile 2010

Commento sconsigliato, leggilo comunque

gino serretti

Commento sconsigliato, leggilo comunque