Rifiuti: 'Senza la sporta, usa quella compostabile' al via la campagna

conf stampa Cir33 2' di lettura 15/04/2010 - “Senza la sporta, usa solo quella compostabile”. E’ questo il titolo dell’iniziativa del Cir33 per sensibilizzare il territorio all’uso di sacchetti biodegradabili al posto delle tradizionali buste di nylon. Un progetto che si inserisce nella settimana nazionale di Porta la Sporta (17-24 aprile) e si sviluppa nei centri commerciali di Jesi e Senigallia.

Il progetto del Cir33, che si rivolge alla grande distribuzione ma anche ai piccoli negozi dei comuni consorziati è stato presentato ieri nel corso di una conferenza stampa alla presenza della direttrice Cir33 Laura Filonzi e dei responsabili dell’area comunicazione Paola Aina e Matteo Giantomassi.


Dal primo gennaio 2011 - spiega Laura Filonzi - sarà vietato commercializzare le buste di nylon per la nostra spesa, ma si potrà solo vendere o utilizzare la sporta biodegradabile, come disposto dalla Legge finanziaria del 2007 in seguito alla modifica del Decreto legge del 1 luglio 2009. Un cambiamento che accompagneremo con progetti e iniziative mirate, aderendo alla settimana nazionale di Porta la Sporta (17-24 aprile). Visti gli obiettivi consortili sul corretto recupero dell’organico con sacchetti compostabili per la conseguente gestione del compost di qualità, realizzeremo uno specifico progetto per tutti i nostri Comuni soci: si tratta di “Senza la sporta, usa solo quella compostabile”. Lavoreremo con la grande distribuzione - spiega ancora la direttrice - e saremo presenti con dei banchi informativi mercoledì prossimo presso i centri commerciali Ipersimply (Jesi) e Coop (Senigallia), man mano incontreremo anche i responsabili degli altri megastore per raccogliere adesioni all’iniziativa”.


Ma il Cir33 lavorerà anche nell’ottica di una sensibilizzazione dei piccoli negozi. “Grazie alle amministrazioni comunali consorziate - conclude - coinvolgeremo gli operatori economici del territorio sensibilizzandoli sull’eliminazione delle buste di plastica e l’introduzione nel circuito commerciale, di soli sacchetti riutilizzabili o compostabili”.








Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2010 alle 14:22 sul giornale del 16 aprile 2010 - 2215 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Talita Frezzi