Festa grande di Aprile di Franco Antonicelli al teatro Pergolesi

piazza della repubblica 21/04/2010 - In occasione delle celebrazioni per la Festa della Liberazione, domenica 25 aprile 2010 alle ore 21,15 al Teatro Pergolesi di Jesi il Centro Studi Piero Calamandrei in collaborazione con la compagnia Teatrotello e per la regia di Gianfranco Frelli, propone un nuovo allestimento dello spettacolo “Festa Grande di Aprile” di Franco Antonicelli, senz’altro la migliore e più efficace (nonché dimenticata) opera teatrale italiana sui temi dell’oppressione fascista, della guerra e del riscatto della nazione.

Lo spettacolo è promosso dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi, con il patrocinio della Provincia di Ancona e della Presidenza del Consiglio della Regione Marche e sostenuto da Banca Marche, C.H.N. Italia e dalla Fondazione Pergolesi Spontini. Scritto nel 1964, il testo teatrale fu definito dal suo stesso autore una “rappresentazione popolare” della Storia degli italiani dall'abisso della dittatura all’insurrezione vittoriosa del 25 aprile 1945, dalle tragiche giornate del delitto Matteotti (1922) alla Resistenza partigiana fino alla Liberazione di cui Antonicelli fu protagonista come presidente del CLN piemontese.

Lo spettacolo è organizzato in diversi quadri, che seguono diacronicamente gli eventi della storia d'Italia, rievocati ogni volta dalla figura di un anonimo oratore che ripercorre i fatti a vent'anni di distanza assieme ad un gruppo di amici, cittadini e vecchi compagni, presenti ad un congresso politico. Grande spazio hanno le musiche e le canzoni della Resistenza, che nel nuovo allestimento saranno eseguite dal gruppo degli Onafifetti. La riduzione e l’adattamento per il palcoscenico sono a cura di Silvia Bertolotti e Gian Franco Berti.

In scena Alessio Tesei, Andrea Laudazi, Benedetto Bossi, Bianca Lazaroni, Chiara Gagliardini, Enrico Mosconi, Federica Curletta, Leonardo Paolini, Luca Romagnoli, Luigi Bini, Mariù Governatori, Massimiliano Bedetti, Matteo Sbrollini, Michela Morosini, Milena Gregori, Nicholas De Alcubierre, Sergio Roscini, Silvia Pasquini. Scrittore, poeta, editore, intellettuale dai molti interessi artistici e politici, Antonicelli (1902-1974) durante il ventennio fu tra gli organizzatori della cultura antifascista, quindi dal ’68 fu Senatore della Repubblica. La sua opera Festa Grande di Aprile fu pubblicata da Einaudi nel 1964 nella Collezione di Teatro diretta da Paolo Grassi e Gerardo Guerrieri, nel medesimo anno ottenne il Premio Tricolore quale testo drammatico sulla Resistenza, e nel 1965 fu messa in scena da Maurizio Scaparro all’Alfieri di Torino di fronte ad una folla straripante di spettatori. Antonicelli stesso in un articolo del 1965 pubblicato su «Resistenza» dichiara almeno alcuni degli intenti che lo mossero alla stesura di Festa Grande di Aprile. Attraverso una sequenza di numerosi e rapidi quadri, come una carrellata cinematografica di immagini e fotogrammi, l’autore, porta sul palcoscenico una “tragedia perfetta”: da un delitto, attraverso l’acme di una crisi morale e di coscienza, si giunge alla catarsi.

In occasione della rappresentazione, nell'ingresso del Teatro Pergolesi sarà allestita una Mostra di disegni che Franco Antonicelli fece durante il periodo di confino politico ad Agropoli. Accusato per i suoi rapporti con antifascisti torinesi (Vittorio Foa, Massimo Mila, Leone Ginsburg, Carlo Levi, Cesare Pavese e Giulio Einaudi) Franco Antonicelli fu condannato nel 1935 a tre anni di confino ad Agropoli, in provincia di Salerno. Durante il confino, dalla memoria della gente del posto, raccolse nei suoi notes impressioni, filastrocche, canti, disegni. Il materiale in esposizione è tratto da alcuni di quei libretti, attualmente custoditi nel fondo Antonicelli del Centro Studi Calamandrei di Jesi.

BIGLIETTI: intero Euro 8, gruppi scolastici Euro 4 INFORMAZIONI: Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi di Jesi, dal martedì al sabato (dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.30) e da un'ora prima dell'inizio dello spettacolo Tel. 0731 206888 biglietteria@fpsjesi.com www.fondazionepergolesispontini.com





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2010 alle 19:55 sul giornale del 22 aprile 2010 - 1346 letture

In questo articolo si parla di teatro, jesi, spettacoli, fondazione pergolesi spontini, teatro pergolesi