Monsano: opposizione su bilancio, disattesi i proclami fatti in campagna elettorale

uniti per monsano 3' di lettura 26/04/2010 - "La Giunta Fioretti bis ha presentato il suo primo bilancio di previsione della sua legislatura quello relativo al 2010, speravamo in qualcosa di meglio, ci duole constatare come i proclami fatti in campagna elettorale siano stati, almeno per il momento, completamente disattesi".

Siamo in presenza di un bilancio assolutamente piatto, senza progettualità e senza personalità; cosa questa mai verificatosi almeno nelle ultime due legislature, infatti l’ultima amministrazione Sbarbati adottava il PRG, la prima amministrazione Fioretti vedeva l’attuazione della raccolta differenziata e la variante al PRG (rimasta tra l’altro ancora sulla carta e che se va bene vedrà la luce non prima di sei, nove mesi sempre che ci siano i fondi). Questa amministrazione aveva assunto l’impegno, anche sotto la nostra pressione, di costruire la nuova scuola media in tempi brevi, peccato che nel piano triennale delle opere pubbliche non è riportato nulla di tutto ciò. Ci ritroviamo con un aumento della TARSU del 20% causato, tra le altre cose, da un aumento assolutamente ingiustificato applicato dal CIR33 a tutti i comuni appartenenti al consorzio, del costo di conferimento dell’umido all’impianto di compostaggio di Corinaldo, che aumenta da un anno all’altro di ben il 90%, adducendo come giustificazioni la cattiva qualità del materiale conferito ed il fermo di tre mesi dell’impianto a causa di fantomatici “collaudi e controlli”.


Abbiamo a gran voce criticato questo aumento che, ripetiamo, è assolutamente ingiustificato, anzi nei prossimi giorni presenteremo una interrogazione in cui chiederemo spiegazioni al CIR33 di questo aumento, quelle spiegazioni che non ha invece chiesto l’assemblea del CIR33 chiamata a ratificare l’aumento e composta dai Sindaci dei comuni aderenti al consorzio; chiederemo anche spiegazioni sul modo di calcolare le tariffe. Il Sindaco Fioretti ci ha infatti spiegato che ad oggi non vengono premiati i “virtuosismi” dei singoli comuni, infatti se il comune X apporta materiale ottimo, mentre il comune Y per imperizia dei suoi residenti, apporta materiale scarso, il costo di questo materiale scarso grava su tutti i Comuni appartenenti al CIR33, cosa questa che non ci vede per nulla concordi. Il materiale conferito dal Comune di Monsano, prima che venisse conferito all’impianto di compostaggio di Corinaldo, è sempre stato definito di ottima qualità, cosa questa confermata anche dal Sindaco Fioretti, per cui non vogliamo assolutamente che i nostri cittadini paghino imperizie altrui. A tale proposito chiederemo al CIR33 di attrezzarsi per fare in modo che le tariffe siano personalizzate a seconda dei comuni, grazie ad una analisi periodica del materiale conferito dagli stessi; è giusto che chi usa imperizia nella raccolta paghi di più di chi invece è attento e meticoloso.


Inoltre non si è mai visto da nessuna parte che il fermo di un impianto venga addebitato ai Comuni (che sono i clienti dell’impianto) e di conseguenza ai cittadini e non a chi ha prodotto l’impianto o ha chiesto il fermo dello stesso. Siamo finalmente contenti, dopo che lo abbiamo sollecitato più volte, che il Sindaco sia intervenuto attivamente nella vicenda CAIMI DUE, presto infatti si terrà un Consiglio Comunale aperto in cui verrà dibattuta in generale, la crisi economica che sta attraversando la Vallesina, ma in particolare discuteremo della vicenda della CAIMI DUE. Detto questo ci auguriamo che la Giunta Fioretti manterrà i suoi impegni presi sia in campagna elettorale con i cittadini, che in consiglio comunale per la costruzione della nuova scuola media, questo è il primo obiettivo di tutto il Consiglio Comunale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2010 alle 18:08 sul giornale del 27 aprile 2010 - 618 letture

In questo articolo si parla di politica, bilancio, monsano, Uniti per Monsano





logoEV