Primo maggio con il Centro Studi Libertari 'Luigi Fabbri', le iniziative

Jesi 1' di lettura 29/04/2010 - Il Centro Studi Libertari “Luigi Fabbri” di Jesi organizza anche quest’anno delle iniziative pubbliche per il 1° maggio.

Alle ore 10,30 presso i giardini Sacco e Vanzetti (ex-carceri) comizio pubblico sulle tematiche del lavoro, seguirà pranzo sociale presso la sede di Via Posterma 8, e nel pomeriggio alle ore 16, proiezione del film-documentario inedito: “Lucio Urtubia, rapinatore, anarchico, ma soprattutto muratore del regista spagnolo Josè Goenaga.


L’iniziativa è come sempre un momento collettivo per sottolineare le problematiche del lavoro, a livello nazionale e locale. L’attuale crisi economica ormai ha scatenato da tempo una vera e propria guerra di classe unilaterale che vede farne le spese la collettività, gli sfruttati, i lavoratori, con aumento della disoccupazione e della precarietà. In zona le fabbriche chiudono, o delocalizzano o chiedono incentivi, e comunque licenziano in continuazione.


Siamo condannati ad un futuro di precarietà, insicurezza, miserie e guerre fra poveri o la dignità e la volontà della classe operaia che ha contribuito a costruire i diritti sociali e civili può (e deve) far sentire ancora la sua voce?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2010 alle 18:56 sul giornale del 30 aprile 2010 - 722 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, primo maggio, Centro Studi Libertari