x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Chiaravalle: situazione della Manifattura Tabacchi, Bucciarelli la porta in Regione

1' di lettura
765

da Raffaele Bucciarelli
Consigliere regionale Federazione della Sinistra


raffaele bucciarelli

Ecco l'interrogazione a risposta orale urgente sulla situazione della Manifattura Tabacchi di Chiaravalle fatta dal consigliere regionale Raffaele Bucciarelli.

Il sottoscritto Consigliere regionale

premesso che

la stampa locale riporta oggi la notizia che la proprietà della Manifattura Tabacchi di Chiaravalle, in vista della scadenza del periodo di un anno di cassa integrazione ordinaria per 70 dipendenti, è intenzionata di chiedere un biennio di cassa straordinaria per gli stessi dipendenti;

atteso che

le organizzazioni sindacali denunciano l'indisponibilità della proprietà anche solo a discutere proposte alternative alla CIGS, quali i contratti di solidarietà, ancorchè i costi per l'azienda sarebbero gli stessi, nonché la mancata presentazione di un piano industriale che indichi quali strategie si intendano perseguire per il rilancio dell'attività produttiva dello stabilimento chiaravallese;

ricordato che

l'attuale proprietario è subentrato alla British American Tobaccos, assumendosi all'atto dell'acquisto l'impegno a mantenere la produzione nel sito per un periodo di cinque anni, la cui scadenza si sta rapidamente avvicinando;

considerato che

la situazione generale dell'occupazione nel territorio regionale richieda la massima attenzione ed il massimo sforzo da parte dell'Amministrazione al fine di evitare la perdita di ulteriori decine di posti di lavoro

interroga il Presidente della Giunta regionale

per conoscere quali iniziative intenda intraprendere al fine di scongiurare l'apertura di una procedura di CIGS i cui esiti, in assenza di un piano industriale e vista l'indisponibilità della proprietà a confrontarsi con le organizzazioni sindacali, appaiono incerti e preoccupanti.



raffaele bucciarelli

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2010 alle 16:21 sul giornale del 28 maggio 2010 - 765 letture