contatori statistiche

Zinni: Belcecchi non si presti ad alchimie partitocratiche

Giovanni Zinni 1' di lettura 03/06/2010 -

"Egregio Sindaco, pur comprendendo la legittimità della sua vittoria alle ultime elezioni comunali di Jesi, mi sento di farLe un pubblico appello affinché non si presti ad alchimie partitocratiche pur di salvare una maggioranza che non c'è più".



Le dico questo perché la vicenda politica che ha costruito Lei e il Consiglio Comunale di Jesi ha parecchie analogie con l'episodio dell'ex Sindaco di Ancona Fabio Sturani. Esattamente come allora, le sue scelte politiche, in quanto Sindaco, non combaciano più minimamente non solo con la sua maggioranza, ma con tutto il Consiglio Comunale.

La legge le consente di avere 20 giorni per ricostruire una maggioranza: il buon senso le suggerisce, invece, di ridare la parola ai cittadini di Jesi che sono non solo elettori, ma gli unici veri garanti della democrazia e degli assetti politici che devono governare la città. Sono convinto che la sua intelligenza non necessiti del mio intervento, ma sono anche convinto che in politica bisogna essere chiari, pertanto le presto la mia chiarezza. Si voti il prima possibile.


da Giovanni Zinni
Consigliere Regionale PdL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2010 alle 16:23 sul giornale del 04 giugno 2010 - 876 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, fabiano belcecchi, giovanni zinni





logoEV
logoEV