x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
articolo

Festa del Piedibus alla scuola elementare F. Conti

2' di lettura
1474
di Ilaria Cofanelli
redazione@viverejesi.it

Concluso l'anno scolastico, si conclude anche il primo anno di esperienza Piedibus, progetto nato a ottobre grazie all'iniziativa di alcune insegnanti dell'Istituto Comprensivo Jesi "Lotto" e in particolare delle scuole elementari Mestica e F. Conti.

Simona Maggiori, una delle insegnanti che hanno collaborato al progetto, spiega in cosa consiste l'iniziativa: "Si tratta di individuare dei percorsi con un punto di partenza, delle fermate intermedie dove si raccolgono i bambini e l'arrivo a scuola. Gli alunni si recano a scuola a piedi ogni giorno seguendo i tragitti prestabiliti." A chi non è capitato di imbattersi in impronte di vernice colorata sull'asfalto lungo le strade vicine alle scuole? Si tratta proprio delle "orme" di Piedibus, i segnali che devono seguire i bambini che si dirigono a scuola, accompagnati da genitori, nonni e volontari dell'AUSER.

"Il progetto è partito a ottobre dalla scuola elementare Mestica, con l'adesione di 25 bambini e il tracciato di 3 percorsi attivi. Pochi mesi più tardi anche la scuola F. Conti ha dato il via all'iniziativa con 5 percorsi attivi e 100 bambini iscritti."
L'obiettivo di Piedibus è quello di ridurre lo smog delle automobili, sensibilizzare i bambini al problema dell'inquinamento e "direi che abbiamo ottenuto un ottimo riscontro, la cittadinanza jesina si è accorta dell'iniziativa e ne è entusiasta", continua Simona Maggiori, "I bambini iniziano la giornata divertendosi con gli amici, unendo la gioia di stare insieme a una sana attività fisica." L'esperienza Piedibus è stata resa possibile anche grazie alla collaborazione del capitano della Polizia Municipale sig.ra Liliana Rovaldi, che ha partecipato alla realizzazione dei percorsi e tenendo lezioni gratuite di educazione stradale ai bambini nei percorsi del Piedibus.

Sabato 12 giugno si è svolta una festa a conclusione del primo anno di Piedibus presso il giardino antistante la scuola primaria F. Conti, cui hanno partecipato i bambini stessi che hanno inventato delle canzoni come inno al Piedibus.





Questo è un articolo pubblicato il 13-06-2010 alle 15:56 sul giornale del 14 giugno 2010 - 1474 letture