contatori statistiche

'Canzoni e fiori gialli per Valeria Moriconi', La Macina ricorda l'attrice jesina

valeria moriconi 3' di lettura 14/06/2010 -

“Canzoni e fiori gialli per Valeria Moriconi” nel giorno del quinto anniversario della sua morte, mercoledì 15 giugno alle ore 18.30: è l’invito ad un incontro presso la tomba della famiglia Abbruzzetti, nel cimitero monumentale di Jesi, che il Centro dedicato all’attrice jesina rivolge a coloro che l’hanno conosciuta, stimata e amata.



Parteciperanno Gastone Pietrucci e Marco Gigli de La Macina, che interpreteranno tre brani popolari della tradizione orale marchigiana e jesina in particolare: "Bella sei nada femmena...", (una serenata" da sempre a lei dedicata), una passione, "Sotto la croce Mmaria..." ed un particolare, struggente "Salve Regina" popolare. Inoltre, le attrici Mugia Bellagamba – che all’epoca ha recitato con la Moriconi all'ex Teatro San Floriano – e la giovanissima Lucia Palozzi leggeranno alcuni brevi brani dagli scritti di Valeria. Un omaggio sentito, sobrio e informale, promosso per lo più attraverso il passaparola di coloro che vogliono mantenerne vivo il ricordo.

La Macina ha sempre ricordato con l'affetto della memoria e della riconoscenza la grande Valeria. Non ultimo, l'identico "concertino" che verrà proposto in duo il 15 giugno è stato eseguito dal Gruppo al gran completo in forma privata e con la massima riservatezza nel pomeriggio del martedì 12 agosto del 2008, di fronte alla sua tomba, come intenso e struggente preludio alla serata jesina del 23° Monsano Folk Festival che La Macina con il Concerto del Ricordo e della Memoria, le avrebbe dedicato nel suo stesso Teatro Studio "Valeria Moriconi".

La Macina per Valeria Moriconi, "Bella sei nada femmena" (A Valeria Moriconi anima di teatro, voce di universi). Per quell'occasione fu stampato il Libretto di Sala dal quale trascriviamo: "Valeria Moriconi, dieci anni fa, esattamente, domenica 9 agosto 1998, partecipò (con la grande generosità che sempre l'ha distintia) a Monsano, al "Concero Grosso per Giannandrea", Concerto di Chiusura del 13° Monsano Folk Festival. L'occasione era quella di ricordare e rendere omaggio al grande studioso ed etnografo jesino Antonio Gianandrea (1842-1898) nel centenario della sua morte. Ora con questo Concerto-Omaggio "Bella sei nada femmena..." tutto dedicato a "Valeria Moriconi, anima di teatro, voce di universi" si vuole ricordare la grande attrice jesina e grande amica de La Macina. Lo spettacolo ripercorrerà passo passo il memorabile concerto del 1998: infatti su grande schermo saranno proiettati tutti gli interventi di Valeria, voce recitante, mentre La Macina le risponderà, dal vivo, con gli stessi brani musicali di allora. Sarà quindi un modo virtuale di riavere ancora qui, con noi la grande Valeria e di dar modo al pubblico, che non ha avuto la fortuna di averla vista e goduta in quella indimenticabile performance, di poterla rivedere e a coloro che l'hanno già vista di ripetere la magia di quell'incontro, di quel concerto, considerato dal giornalista de la Repubblica, Dino D'Arcangelo "uno dei più importanti ed interessanti dell'estate" (Musica! Supplemento de la Repubblica, n. 180, settembre 1998). E così La Macina, canterà ancora per lei e con lei, per riaverla fisicamente' ancora una volta accanto, per farla restare tenacemente, teneramente e per sempre, nel suo canto e nel nostro cuore". A tutti coloro che saranno presenti, martedì 15 giugno, sarà dato in omaggio il Libretto di Sala stampato in occasione di quell'evento a Lei dedicato (Agosto 2008).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-06-2010 alle 17:52 sul giornale del 15 giugno 2010 - 4095 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, teatro aperto, valeria moriconi, lamacina





logoEV
logoEV