x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

San Paolo di Jesi: un convegno sugli 'Organismi Geneticamente Modificati'

1' di lettura
766
da Comune di San Paolo di Jesi
www.comune.sanpaolodijesi.an.it

steroli naturali

Informare ed educare all'alimentazione per prevenire i rischi salutistici connessi ad una possibile diffusione degli OGM. Queste le finalità del convegno promosso dall'Amministrazione comunale di San Paolo di Jesi “Organismi Geneticamente Modificati – rischi, preoccupazioni e possibili effetti”, che si terrà sabato 19 giugno, presso la Sala consiliare del palazzo municipale.

“La Commissione europea, dopo 12 anni di moratoria nei confronti degli OGM, lo scorso marzo ha autorizzato la coltivazione e la commercializzazione della patata transgenica Amflora e di tre ibridi di mais, destinati ad essere utilizzati nell'alimentazione umana e animale – ha spiegato Angelo Zannotti, assessore alle Attività produttive del Comune di San Paolo di Jesi - Il convegno nasce dalla volontà, espressa da tutta l'Amministrazione comunale, di far conoscere alla popolazione gli effetti sulla salute e le ripercussioni sociali conseguenti alla produzione ed utilizzo di Organismi Geneticamente Modificati”.

Il convegno inizierà alle 15,30, con il saluto del sindaco Sandro Barcaglioni. Seguiranno gli interventi del dott. Roberto Gatto, Servizio Agricoltura Regione Marche, del dott. Ugo Testa, Agenzia Servizi Settore Agroalimentare Marche, e del dott. Raffaele Pastore, medico chirurgo fitoterapeuta, moderati dall’assessore Zannotti. A chiudere l’incontro un momento di dibattito e, infine, un gustoso rinfresco presso la Bottega del Vino.

Il convegno è aperto a tutti, cittadini e interessati: “Per evitare sorprese “nel piatto”, è meglio conoscere i recenti sviluppi normativi e giudiziari a riguardo – conclude l’assessore Zannotti – In un territorio così dedito all’agricoltura, l’informazione è il primo passo verso la salvaguardia delle produzioni locali che fanno della qualità un simbolo cardine”.



steroli naturali

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2010 alle 14:14 sul giornale del 19 giugno 2010 - 766 letture