Uil Scuola: il governo si impegni ad annullare gli effetti dei congelamenti stipendiali

Scuola 21/06/2010 -

Comunicazione degli iscritti e simpatizzanti della UIL nel Liceo Scientifico “Medi” di Senigallia, approvata a grande maggioranza dai componenti del Collegio dei Docenti nell’assemblea del 17 giugno 2010.



Nel rilevare, con la UIL-Scuola e le altre organizzazioni sindacali, la grave iniquità di una manovra finanziaria, che comporta il blocco del rinnovo del contratto e degli incrementi retributivi previsti dal contratto vigente, con effetti pesantissimi sulle retribuzioni, sulle pensioni e sulle liquidazioni, nel dare quindi ampio mandato ai rappresentanti sindacali di agire a tutti i livelli perché tali evidenti sperequazioni, rispetto ad altre categorie o potentati economici, vengano fortemente ridimensionate, e nel considerare umiliante e vessatoria per il mondo della scuola la motivazione secondo la quale gli stipendi nel pubblico impiego sarebbero saliti troppo negli ultimi anni, che semmai per la professione scolastica è vero l’esatto contrario, come è universalmente noto,

si chiede

che, pur riconoscendo la necessarietà di offrire un qualche contributo per l’eccezionale gravità dell’odierna situazione economica internazionale, il governo si impegni ufficialmente, come avvenne in un caso analogo degli anni Novanta, a risarcire appena possibile l’attuale drenaggio finanziario annullando altresì gli effetti dei congelamenti stipendiali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-06-2010 alle 19:41 sul giornale del 22 giugno 2010 - 1338 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, stipendio, Gruppo UIL-Scuola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pn


Cari UIL scuola, come appartenenti ad uno dei sindacati che ha rotto l'unità per un cesto di mele, non potete lamentarvi. Questa è la conseguenza diretta del vostro cedimento.