contatori statistiche

Massaccesi: alcuni suggerimenti a chi si trova a pilotare una nave alla deriva

Daniele Massaccesi 3' di lettura 25/06/2010 -

"Qualche idea e suggerimento per il Sindaco, a valere anche come elementi di possibile approfondimento e discussione all’interno del PDL, il tutto finalizzato ad una più oculata gestione della cosa pubblica ed al tentativo di risanamento delle disastrate finanze iesine".



Finanze massacrate da decenni di cattiva amministrazione, populista, di sinistra – centro. Questo nell’ottica di dare un contributo, almeno di idee, a chi ha dimostrato tutta la propria incapacità politica e gestionale, e senza voler tagliare o limitare servizi od aumentare le “tasse”: potenziamento e responsabilizzazione dell’ufficio di controllo gestione, all’interno del Comune; individuazione delle criticità e responsabilizzazione dei dirigenti, e del Direttore Generale, in sede di approvazione dei relativi budgets di spesa dei vari settori, costituenti veri e propri argini a “spese facili”; definizione della annosa questione dei residui attivi e del recupero crediti, attivando, dove possibile, ed anche per motivi tecnici, una convenzione con “Equitalia”, al fine di ottimizzare le risorse recuperabili; semplificazione delle procedure di gestione in alcuni servizi: ad esempio, per le tariffe delle mense, si potrebbe arrivare al superamento delle attuali 12 diverse classi e prevedere solamente 3 classi, una per indigenti - effettivi, veri, e con criteri verificabili -, prevedente per gli stessi costo zero (di fatto, gratis), e due in base a scaglioni di reddito, non essendo più accettabile o gestibile la vigente situazione di 12 diverse classi e di 12 diverse tariffe a fronte di pasti che si immaginano “uguali” per i bambini!; attivazione di una serie di controlli volti a perseguire irregolarità od evasione, o comunque a ristabilire un corretto rapporto fra cittadino e Comune.

Ad esempio:

- controlli in materia di Tarsu per verificare la corrispondenza fra i nominativi esistenti all’Anagrafe ed i dati reali ed effettivi, esistenti ai fini Tarsu;

- verifiche delle superfici effettive di immobili, con eliminazione di difformità fra quanto indicato nelle varie denuncie e le superfici reali;

- verifiche della correttezza di quanto pagato, ai fini Tarsu, da aziende, attività e tipologie diverse di locali (vedi, ad esempio, i vari Circoli, ricreativi e non, eliminando così le disparità fra chi paga come se, all’interno, ci fosse – e spesso c’è – un bar, ecc., e chi paga solo in base a tariffa minima); esame di fattibilità per concedere a Jesi Servizi la possibilità di effettuare direttamente le riscossioni Tarsu, eliminando il costo “inutile” e non recuperabile dell’IVA che c’è all’interno, che di fatto costituisce così solo una perdita per l’ente; verifica / censimento del patrimonio immobiliare del Comune, ed oculata gestione degli affitti, per evitare le attuali sperequazioni. Verifica attenta dei contributi – limitando quelli “a pioggia” ed indistinti – e degli aiuti concessi anche in materia di servizi sociali  previsione di un circolo virtuoso in base al quale chi riceve contributi ed aiuti possa poi prestare, a sua volta, anche un certo tipo di attività e di servizio alla città, per una riqualificazione della stessa, con scopi, tempi e modalità ben definiti; razionalizzazione delle Società di scopo e previsione di operatività futura, considerando che entro il 31/12/2011 dovranno cessare le gestioni “in house” e si dovranno studiare modifiche e nuove modalità.

Non siamo maghi né esperti, ma ci permettiamo di dare alcuni suggerimenti a chi si trova a pilotare una nave alla deriva, che è anche la nostra nave, e che ormai è libera anche dalle tante scialuppe di salvataggio, tutte prese ed occupate da chi ha scelto di mollare questa nave, e di allontanarsene velocemente.


da Daniele Massaccesi
Popolo delle Libertà – PDL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-06-2010 alle 16:19 sul giornale del 26 giugno 2010 - 771 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, Daniele Massaccesi, Popolo delle Libertà – PDL

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/yu





logoEV
logoEV