Basket: l'Aurora raggiunge l'accordo con Marco Rossi

Aurora Basket 10/07/2010 -

L’Aurora Basket Jesi comunica di aver raggiunto l’accordo per la sottoscrizione di un contratto di prestazione sportiva biennale con il play-guardia Marco Rossi (1.83), proveniente dalla Prima Veroli.



Il ventinovenne giocatore ha iniziato la carriera nel 2000/2001 a Borgomanero in serie B1, dove vincendo il campionato di terza lega ha avuto l’occasione, la stagione seguente, di disputare per la prima volta un torneo professionistico chiudendolo con 37 gare e 3.5 punti di media. Borgomanero si trasferisce nella città di Novara, ma Marco Rossi resta altre tre stagioni: 2002/2003 28 gare, 6.6 punti e 1.9 rimbalzi; 2003/2004 30 gare 5.7 punti e 2.5 rimbalzi; 2004/2005 40 gare 6.3 punti, 1.4 rimbalzi. Nel 2005/2006 muove per la prima volta verso Veroli, scendendo in B1, dove è subito protagonista con 8.7 punti (50% da2, 36.6% da3 e 80.8% ai liberi), 1.9 rimbalzi, 1.6 assistenze e 1.4 rubate in 30 gare. Torna a Novara l’anno sportivo seguente ed archivia altre 29 gare in Legadue con 5.6 punti 1.8 rimbalzi. Nel 2007/2008 muove ancora in ciociaria (30 partite, 9.1 punti, 2.5 rimbalzi) e resta fino alla stagione appena conclusasi: 34 gare, 6.7 punti e 2.3 rimbalzi nel 2008/2009 e 39 gare, 5.1 punti (56.9% da 2 e 37.1% da3, 87.1% ai liberi), 1.7 rimbalzi quest’anno.

“Sono veramente felice che la mia società abbia trovato un accordo con Marco – è il commento entusiastico del d.s Luigi Gesta – perché ho avuto il piacere di allenarlo e l’ho sempre reputato uno dei giocatori italiani più utili per le tante cose che è capace di darti, sia attacco che difesa. Inoltre, ha polivalenza tattica dato che ricopre indifferentemente in due ruoli (play e guardia ndr). Posso garantire che è un altro ragazzo squisito, che andiamo ad aggiungere ai già presenti Maggioli e Santiangeli”.

“Quanto io sia contento della firma di Marco – riferisce coach Stefano Cioppi - lo vorrei svelare raccontando un aneddoto. Quando sono tornato in Legadue per allenare la Vanoli Soresina, reduce da due anni ad Osimo in B d’Eccellenza, il primo giocatore che ho cercato di portare alla mia nuova squadra era stato proprio lui. Eravamo andati molto vicini a firmarlo, ma la trattativa non si chiuse perché Marco scelse Veroli, dove per altro ha poi giocato un’annata straordinaria. Questo per dire quanto stimi il giocatore che l’Aurora è riuscita a mettermi a disposizione. Lui può ricoprire due ruoli, essendo prezioso sia da play che da guardia. Inoltre, è una pedina determinante quando parte nello starting-five, ma anche uscendo dalla panchina. Atleticamente è un giocatore di altissimo livello, umanamente tutti ne parlano come un’ottima persona ed infine, importantissimo dal punto di vista di un allenatore, è un fine conoscitore del basket e quindi tatticamente utilissimo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2010 alle 16:18 sul giornale del 12 luglio 2010 - 2199 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, jesi, marco rossi, aurora basket jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/47