Completato entro 15 mesi i due ascensori cittadini

Stefano Tonelli 16/07/2010 -

Saranno completati e funzionanti nell'arco di 15 mesi i due ascensori che collegheranno il parcheggio delle Conce con piazza della Repubblica. Ieri infatti è stata posta la parola fine alla lunga querelle che ha coinvolto la ditta incaricata di realizzare l'opera a scomputo degli oneri di urbanizzazione della ex Sima, avendo ricevuto il Comune la comunicazione ufficiale dalla compagnia di assicurazione circa l'assegnazione dei 735 mila euro della polizza fidejussoria.



Si chiude così un capitolo durato lunghi anni per inadempienze della ditta e se ne apre uno nuovo che si confida sarà più celere e spedito, mettendo così la città nelle condizioni di avere un impianto di risalita in grado di agevolare l'accesso al centro da parte di chi sceglie di parcheggiare nelle aree sosta delle Conce o di fronte all'ex Sima dove vi sono centinaia di posti auto gratuiti.

Le risorse della polizza fidejussoria saranno assegnate in tre tranche: l'una subito, la seconda a fine settembre, la terza a fine anno. Questo consente ora all'Amministrazione comunale di programmare subito l'avvio dei lavori del primo impianto, quello che da via Castelfidardo salirà fino a via Mazzini nell'area attualmente occupata dalla cabina Enel. L'importo di tale opera, per 515 mila euro, sarà finanziata per 245 da un contributo regionale e per la parte restante dalla prima rata della polizza fidejussoria. Tra procedura di esproprio e gara d'appalto i lavori dovrebbero prendere il via prima di Natale ed essere completati nel giro di una decina di mesi. La seconda tranche della polizza in arrivo a settembre sarà invece utilizzata per completare il secondo ascensore, quello che la precedente ditta ha lasciato incompiuto tra via Mazzini e piazza della Repubblica. I lavori in questo caso dovrebbero partire a gennaio ed il termine assicurato prima dell'estate. Le risorse aggiuntive della polizza saranno utilizzate dal servizio opere pubbliche per altri interventi di manutenzione, in particolare le strade.

“Riusciamo - ha spiegato l'assessore ai lavori pubblici Stefano Tonelli - a chiudere definitivamente una questione che, fin dal mio insediamento in Giunta, era ormai compromessa per l'impossibilità della ditta di adempiere compiutamente agli obblighi contrattuali del piano di urbanizzazione. Ringrazio gli uffici per essere arrivati ad una soluzione senza contenzioso che ci consente ora di completare la fse progettuale ed aprire la fase realizzativa”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2010 alle 13:14 sul giornale del 17 luglio 2010 - 1252 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ahx