Traffico di cocaina: in manette due sudamericani, trovati con oltre 2 chili

guardia di finanza 1' di lettura 21/07/2010 -

Dal Sudamerica a Cremona fino a Jesi. Questo il percorso che faceva la cocaina purissima sequestrata dalla Guardia di Finanza di Cremona a seguito di un'intensa attività investigativa e numerosi pedinamenti e controlli di alcuni spacciatori noti, residenti nella Provincia di Cremona.



Oltre due chilogrammi di cocaina purissima, proveniente appunto dal Sudamerica, confezionata in ovuli, trasportata fino in Italia per mezzo di 'ovulatori', persone che trasportavano lo stupefacente all'interno del proprio corpo.

La cocaina, purissima e confezionata in ovuli che se fosse giunta sul mercato avrebbe fruttato almeno 300 mila euro, da Cremona sarebbe poi stata trasportata a Jesi. Città in cui, secondo gli investigatori, risiederebbe E.C.S., domenicano già noto alle Forze dell'Ordine proprio per reati legati al traffico di stupefacenti.

Pertanto, in collaborazione con la Guardia di Finanza locale, gli uomini delle Fiamme Gialle di Cremona hanno fatto eruzione nell'appartamento del domenicano dove, come sospettavano, avrebbero rintracciato J.B.D.S., un giovane brasiliano appena arrivato in Italia.

Effettuata la perquisizione domiciliare e personale dei due cittadini, i finanzieri hanno rinvenuto 139 ovuli di cocaina per un peso complessivo di oltre due chili. Lo stupefacente è stato quindi posto a sequestro e i due sudamericani tratti in arresto e condotti presso la casa circondariale anconetana di Montacuto.






Questo è un articolo pubblicato il 21-07-2010 alle 00:06 sul giornale del 21 luglio 2010 - 979 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, jesi, guardia di finanza, cocaina, Sudani Alice Scarpini, traffico di droga, cremona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/arM





logoEV