Ecco come si prepara Jesi per il 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia

22/07/2010 -

Promosso dal Centro Studi P. Calamandrei, dal Centro Studi Marchigiano U.La Malfa, dal Circolo di Cultura Politica S.Pertini e dall'Istituto Gramsci Marche, in collaborazione con l'amministrazione comunale, prende avvio un progetto, già in cantiere da alcuni mesi, di ricerca storica sulle vicende jesine e del territorio al momento dell'entrata delle Marche nel Regno d'Italia.



"Il progetto prevede la ricostruzione del periodo post unitario- spiega Lasca, assessore alla Cultura-periodo i cui fatti sono legati in particolare alla classe dirigente dell'epoca. Questo è un momento di grandi cambiamenti, anche dal punto di vista culturale: il 1861 ha visto la nascita delle prime due scuole pubbliche a Jesi, il Liceo Classico e il Cuppari. Credo che l'iniziativa consenta anche di riprendere e riaffermare la memoria che abbiamo avuto e di rilanciare questo patto di solidarietà per il futuro."

"L'obiettivo di questa ricerca è di creare una riflessione culturale sulla nostra storia- commenta Aroldo Cascia, presidente dell'Istituto Gramsci Marche-anche per rendersi conto della polemica che oggi si ripropone sull'Unità d'Italia e su come è avvenuta, anche perchè dopo 150 anni l'Italia non è poi così unita."

"Vogliamo collegare la realtà storica all'ambiente della Vallesina- riferisce Cesare Serrini del Circolo di Cultura Politica Pertini-il lavoro sarà finalizzato a inquadrare la fase storica in un contesto prevalentemente locale."

"E' singolare come quattro istituti culturali di orientamento diverso si siano ritrovati a collaborare nel progetto- commenta Dario Pulita del Centro Studi Marchigiano La Malfa-il nostro obiettivo è quello di riaffermare e conoscere quanto la nostra realtà abbia contribuito in quel periodo."

Alla conferenza stampa di presentazione del progetto , cui era presente anche Gianfranco Berti del Centro Studi Calamandrei, si è precisato che lo studio, affidato al giovane storico jesino Lorenzo Verdolini, si concluderà entro l'anno e nei primi mesi del 2011 verrà presentato un importante convegno nel corso del quale saranno resi noti i risultati della ricerca storica.








Questo è un articolo pubblicato il 22-07-2010 alle 18:01 sul giornale del 23 luglio 2010 - 1249 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awu