Mancini: altri appartamenti all'ex Ipsia, decisione shock

Roberto Mancini 27/07/2010 -

L’annuncio di altri appartamenti nell’area dell’ex Ipsia di via Podesti è di quelli che lasciano senza fiato e non solo metaforicamente, se si pensa alla crescente congestione di residenziale già edificato o messo in programma dalle Giunte nostrane.



A fronte di 8 mila appartamenti sfitti, sfido chiunque a sostenere che di altri 56 appartamenti c’è un bisogno tanto irrefrenabile da sacrificare l’ultima area libera a ridosso non solo del centro storico, ma soprattutto della parte centrale del lungomare. Facile immaginare che si tratterà dei soliti alloggi di lusso adatti ad un investimento finanziario, da abitare, se va bene, qualche settimana l’anno.

Una scelta che toglierà alla città altre possibilità di utilizzo di quegli spazi. Ad esempio, quella è un’area idonea per un parcheggio a servizio della pedonalizzazione del lungomare oppure, volendo utilizzare le volumetrie che già esistono, per colmare la mancanza di strutture e servizi turistici come un centro benessere, un ostello o altro ancora, ad eccezione di appartamenti di cui a Senigallia c’è già sovrabbondanza. Avremo modo di tornare ancora sull’ex Ipsia e di avanzare proposte dettagliate; per ora ci limitiamo ad osservare la pochezza programmatica di questa Amministrazione, perché quando le aree per progettare un rilancio della città sono rimaste poche, maggiore dovrebbe essere la cautela e la qualità dell’innovazione che dovrebbero essere messe in campo.

Invece abbiamo i soliti appartamenti per non senigalliesi. Mi chiedo se il mondo dell’economia, le associazioni di categoria, la cultura cittadina, possano condividere atti talmente miopi.


da Roberto Mancini
Consigliere comunale di “Partecipazione”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2010 alle 15:26 sul giornale del 28 luglio 2010 - 2743 letture

In questo articolo si parla di roberto mancini, politica, Capogruppo consiliare di “Partecipazione”

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aEp


Vedendo tanti cartelli vendesi sulle nuove costruzioni, quante case dovrebbe avere ognuno di noi per far contenti i signori costruttori? Quando si cambierà la legge che rende ostaggi i comuni(con sindrome di stoccolma) dagli oneri di urbanizzazione? stop al consumo di territorio

Avevo notato anch'io la notizia, riportata in un articoletto del Corriere Adriatico di ieri. Buttata là, insomma. Mi aspettavo, invano, di ritrovarla su VS come "ultim'ora". Invece, niente. Evidentemente, il fatto che questa giunta prosegua sulla falsariga della precedente, incentivando la solita speculazione finanziaria ed edilizia non fa notizia. Che dire, allora? Che mentre si proclama un cambio di rotta, tutto procede come sempre. Noiosamente, prevedibilmente e molto tristemente. E a grande scapito della città e dei cittadini. <br />
Quell'area è unica, ormai. Come lo era la Sacelit-Italcementi. Importa a qualcuno? Evidentemente, no. E ancora più penose sono le motivazioni date dalla giunta per questa indecente scelta. Che pena, che mediocrità politica e amministrativa!<br />
<br />
P.S. Forse il milione e mezzo di euro di oneri di urbanizzazione che la Belogi Graziano & Immobiliare srl. verseranno fanno comodo per tappare il buco di bilancio causato dal lodo Sagramanti, visto che il parco della Cesanella non si riesce a vendere. Ancora più vergognoso, direi!<br />
<br />
P.P.S. Chi ha avuto la brillante idea di un campo di pallacanestro piazzato davanti alla Rotonda? Un speaker urlante che commenta le partite, con buona pace di quelli che dovrebbero essere gli ospiti "privilegiati" dell'Hotel che si vuole rivendere come il più "in" di Senigallia. La visuale della Rotonda impedita, proprio quando si sloggiano edicola e gelataio... Ma i componenti della giunta si parlano tra loro, oppure alle otto di mattina - orario di convocazione - ancora dormono e allora dalle dieci in poi ognuno fa come gli pare? <b>Togliete quell'obbrobrio!!!</b>

anti-verdame

Commento sconsigliato, leggilo comunque

A proposito di torneo di pallacanestro e relativo campo attrezzato davanti alla Rotonda, monumento marchigiano, una domanda: chi ha pagato l'allestimento del campo? Gli sponsor hanno contribuito? E pagando chi? La società sportiva di pallacanestro di Marzocca, di cui è presidente - se non sbaglio - il... presidente del Consiglio comunale, nonché bagnino, Monachesi, che i tornei li organizzava nel suo stabilimento, c'entra qualcosa in tutta questa brutta storia?

Difficile non essere d'accordo con mancini. In una città costruita come la nostra, tra ferrovia e statale, poter disporre di una superficie pubblica come quella dell'ipsia, a ridosso del lungomare potrebbe voler dire potenziare in maniera rilevante gli spazi di sosta a servizio di quella zona. Trasformarla in appartamenti, al di là della speculazione dei soliti imprenditori, per carità più che legittima, però non serve alla città. Anzi, 56 residenze, con il carico di auto prevedibile, porterà ad ingorgare ancora di più una zona già di per se problematica. Meglio sarebbe allora, ma è solo un'idea, farci quel silos per parcheggi che tanto ci manca, con aree di sosta per autobus di linea e no a servizio dei lungomari. Capisco che mancherebbero alle casse del comune tani euri pesanti, ma con un parcheggio in concessione, costruito magari con l'intervento dei privati,ci si potrebbe assicurare un introito costante.

Qualcuno da questo sindaco si aspettava qualcosa di diverso?<br />
Chi l'ha votato, quando non riesce a trovare uno straccio di parcheggio non si lamenti, soprattutto non si lamenti perchè le case a Senigallia costano troppo (nonostante la crisi): speculazione significa anche questo.<br />
Avanti così sindaco!