Sogenus: parte la nuova campagna informativa sulla raccolta differenziata

differenziata 28/07/2010 -

Al via dal 27 luglio la nuova campagna informativa per l’utenza della raccolta differenziata firmata Sogenus spa. Destinatari i cittadini residenti nei 12 Comuni del Cis. Raggiunto in pochi mesi circa il 50% in media di raccolta differenziata, adesso si punta alla qualità e si fa appello al senso civico dei cittadini.



Obiettivo di Sogenus è spronare i cittadini a una raccolta differenziata di qualità e scoraggiare la pratica dell’abbandono di rifiuti ingombranti nell’ambiente e nei pressi dei cassonetti stradali. Non tutti sanno che per ogni tonnellata di imballaggi in plastica, carta e cartone, vetro e alluminio i Consorzi nazionali Corepla, Comieco e Coreve riconoscono un contributo in denaro che va ad ammortizzare gli aumenti della Tarsu.

E non tutti sanno che abbandonare rifiuti ingombranti nell’ambiente, oltre a danneggiare l’immagine dei nostri paesi, comporta un costo di pulizia e smaltimento che grava su tutta la comunità. Con questa campagna Sogenus ricorda che evitare queste cattive abitudini è semplice: basta una telefonata di prenotazione al numero 0731-703418 per avere il ritiro a domicilio. Il servizio è gratuito per il primo ritiro e prevede un contributo di 10 euro per il secondo e di 20 euro dal terzo in poi. Per chi ha più di 70 anni o un’invalidità certificata superiore al 70% il servizio è sempre gratuito e senza limitazioni.

Strumento della nuova campagna informativa è un depliant di facile consultazione, scritto in modo semplice e leggibile che si “trasforma” in un utile memorandum quotidiano. In copertina per ciascun Comune la lettera del proprio Sindaco. Per informazioni e approfondimenti: comunicazione@sogenus.com






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-07-2010 alle 17:25 sul giornale del 29 luglio 2010 - 862 letture

In questo articolo si parla di attualità, differenziata, sogenus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aHJ


Commento sconsigliato, leggilo comunque