Ostra Vetere e Ostra: barricate dei sindaci contro il buco da 6 milioni dell'Asur

2' di lettura 02/08/2010 -

''I sindaci dell'entroterra sono pronti a fare le barricate, nelle sedi istituzionali ed anche in pratica, occupando strutture ed uffici''. Il sindaco, Massimo Bello non usa mezzi termini nel lamentare la situazione venutasi a creare dopo l'ultima Conferenza dei sindaci nel corso della quale è emerso un deficit di 6 milioni di euro da ripianare entro dicembre nella Zona territoriale 4.



Lunedì mattina, nella sala stampa della Residenza Municipale del Comune di Ostra Vetere, i due primi cittadini di Ostra Vetere, Massimo Bello, e di OStra, Massimo Olivetti, hanno tenuto una conferenza stampa all'indomani della seduta della Conferenza dei Sindaci, in cui il Dr. Pesaresi, Direttore della Zona n. 4 dell'Asur, ha illustrato il deficit della sanità locale. '

'Una situazione intollerabile - accusa Bello che assieme al sindaco di Ostra, Massimo Olivetti porterà avanti la battaglia - e che preoccupa le comunità dell'entroterra. In primo luogo perchè nella precedente Conferenza dei sindaci non era stato fatto alcun cenno al deficit da parte dei vertici sanitari della Regione. Quando il quadro reale è emerso nell'ultimo vertice, ci siamo subito allarmati pensando alle ricadute in termini di qualità e quantità sui servizi alle popolazioni. Non dimentichiamo infatti che per il rientro del deficit saranno inevitabili tagli, ai quali ci opporremo con ogni mezzo. Non possono infatti sempre pagare le popolazioni dell'entroterra, soprattutto per responsabilità non loro''. A giustificare la 'mannaia' della direzione generale la spesa sanitaria pro capite, troppo elevata nel Senigalliese.

''Si tratta di dati che contestiamo - prosegue Bello - ed in ogni caso non stiamo parlando di un'azienda, ma del bene primario dei cittadini e cioè la salute. E poi non comprendiamo come mai il deficit venga fuori solo ora ad elezioni regionali già effettuate, quando le verifiche sulla situazione di bilancio sono trimestrali''. ''La conferenza dei sindaci - fa eco Olivetti - deve prendere una posizione decisa. Presenteremo un ordine del giorno per chiedere di fare chiarezza sulle responsabilità. E' una vicenda incredibile ed oltretutto i tagli di personale e servizi indeboliranno l'assistenza su fasce di cittadini più deboli. Non accetteremo ridimensionamenti, anche perchè il Senigalliese nel corso degli anni scorsi ha pagato più di altre aree, con la chiusura di ospedali e strutture sanitarie''.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-08-2010 alle 17:56 sul giornale del 03 agosto 2010 - 4282 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, politica, asur 4, ostra, comune di ostra vetere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRP


Sarebbe interessante che insieme alla dichiarazione venissero forniti dei dati. Il "buco da 6 milioni" a cosa è dovuto? Quali sono le poste di bilancio che concorrono ad arrivare a tale situazione? I politici bisogna che imparino che quando fanno delle affermazioni devono necessariamente supportarle e non semplicemente dire "che contestiamo"!<br />
Fatti (dati di bilancio!) non parole!

Siamo alle solite, ci si accorge del buco sempre troppo tardi, eppure 6 milioni di euro sono una bella cifra.<br />
Vogliamo licenziare i responsabili !?!, e soprattutto farci risarcire i danni !!, penso che la comunità vi sarà grata visto che le conseguenze ricadranno su di noi.<br />
Per una vicenda del genere vedrei alleati tutti i Sindaci dell'Asur, di destra, di sinistra e ora anche di centro, superiamo le ideologie politiche e guardiamo al bene dei Cittadini almeno nella esigenza primaria, la salute.

suddito non domo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Come sempre il Sindaco di Ostra Vetere si è dimostrato il più attento e veloce...in fin dei conti in guerra chi attacca per primo ha sempre un minimo vantaggio...ma in effetti 6 milioni di € non sono frutto di un trimestre disastroso...o di un anno...ma di un periodo ben più lungo...secondo me.<br />
Hanno cambiato il "Manager/Amministratore"della zona di Senigallia...ma non raccontiamoci fesserie, sono sempre e solo pedine e uomini di partito...in questo caso della Giunta Regionale di Sinistra che Goiverna la nostra Regione Marche...e che sicuramente stanno giocandosi le loro carte per attaccare il Governo centrale di Roma, usando la scusa dei tagli e della manovra finanziaria, ma in realtà tali buchi di finanza sono dovuti a mala gestione da parte di chi era preposto a dover fare funzionare il tutto ma che ovviamente non ne aveva la capacità o forse la possibilità.<br />
L'ospedale di Senigallia naviga in brutte acque???<br />
Non è una novità. Mancano: Personale Infermieristico; Medico e Primari; tecnici; strutture e materiali; attrezzature; abbiamo un parco ambulanze adibite all'emergenza al limite del collasso...per non dire peggio!!!<br />
Ma ai cari concittadini senigalliesi và bene così, basta che abbiano quelle 4 caxxxxxxxxxate che gli propina la Giunta Comunale e son sempre pronti a correre ad osannarli.<br />
Chi può si rivolge a strutture private o fuori zona...altri cercano raccomandazioni con amici di amici....e tutti sono felici e contenti purchè venga risolto il "loro" problema non quelli di tutti....<br />
Siamo una massa di egoisti!<br />
Ma come dice un adagio di un grande saggio della politica Italiana:"ognuno ha il governo, sia esso nazionale; regionale;provinciale o comunale e della sua sanità; che si merita..." <br />
Buona Giornata, e state in salute che è meglio....

certo, non potendo mettere una tebella del bilancio per ovvi motivi di spazio, era meglio se i due se ne stavano zitti e non ci facessero sapere nulla......<br />
come d'altronde è stato fatto prima delle elezioni.....<br />

Il fatto reale è che c'è un buco di 6milioni, le spiegazioni arriveranno anche quelle... Poi diranno che anche questo è colpa di Berlusconi...<br />
<br />
Purtroppo i politici di sinistra marchigiani, sono i soliti portaborse dei grandi potentati...<br />
<br />
Avevè

Scusa Giuseppe, chi intendi con "politici di sinistra marchigiani"?

Il 70% del bilancio di una regione è dato dalla voce SANITA'. Ecco il motivo per cui pullulano i partiti regionali: i soldi veri sono nelle Regioni. Lì ci sono le occasioni di mazzette e prebende al disotto del controllo pubblico; lì i mille centri di spesa che sfugono all’osservazione; lì ci sono gli interessi locali e criminali che, in cambio di appalti senza concorso nelle aziende pubbliche privatizzate, garantiscono voti permanenti, e perciò il permanente potere. Solidissimo. Rinnovato eternamente nella sua legittimità da continue primarie che mobilitano i loschi interessi locali.<br />
<br />
Questo non vale solo per il PD qui nelle Marche, ma anche nelle regioni governate dal PDL. Appena Berlusconi uscirà di scena (manca poco, e tutti si stanno già preparando) anche il PDL si sgretolerà in partitelli locali, governati da cacicchi, capi-bastone e appaltatori locali, inamovibili proprio perchè locali. Ad accaparrarsi i soldi della Sanità, la vera cassaforte delle Regioni, nella felice collusione di un pubblico grande pagatore di privati immobiliaristi o para-sanitari che non sopravviverebbero un secondo senza i soldi della Regione. E poi ci sono i soldi delle provincie, e i soldi degli ottomila Comuni !




logoEV