Quantcast

Auto in divieto di sosta non rimosse. Giustificazione? Manca il personale.

via castelfidardo 2' di lettura 03/09/2010 -

E' un problema che affligge da sempre i residenti di via Castelfidardo: automobilisti incuranti dei cartelli di transito vietato e divieto di sosta che si permettono di parcheggiare le loro auto nella zona a traffico limitato riservata ai residenti.



"Tutti parcheggiano in quella parte della via- fa sapere la proprietaria della tabaccheria situata al termine di via Castelfidardo- da lì si raggiunge facilmente il centro storico."

Tanti, infatti, ignorano del tutto gli alt dei divieti affissi ai pali della prima parte della via, quella che andrà poi a incrociarsi con via delle Fiammiferaie. Ma quello che desta incredulità e sdegno nei residenti, è il fatto che nonostante i continui solleciti avanzati alle forze dell'ordine affinchè queste auto non autorizzate vengano rimosse, nessuno ha mai fatto niente.

Matteo Grassi, i cui genitori abitano in quella via, è furibondo: "Tutte le volte che abbiamo chiamato la municipale non abbiamo avuto riscontri. Ci dicevano di stare arrivando, ma per tutto il giorno non si presentava nessuno. Tutto quello che hanno saputo risponderci è che manca il personale. Ma a chi vanno, allora, i soldi delle tasse che siamo costretti a pagare, se non viene garantito un servizio come questo? Dove sono gli ausiliari del traffico? Che cosa fanno tutto il giorno? Chiamo per un servizio e mi sento dire che non c'è personale! E' una presa in giro, allora!"

Grassi sostiene che di tutte le automobili che sono parcheggiate in quella zona, solo un paio hanno il permesso. Le altre no. Ma nessuno fa niente per rimediare. "Un giorno ho trovato perfino il passaggio sbarrato da un'altra macchina, non potevo uscire. E se avessi avuto un'emergenza? Ogni anno è la stessa storia.".
Soprattutto da settembre a giugno, infatti, la via è occupata da chi deve accompagnare i propri figli nelle scuole del centro. "Vorrei capire come si può risolvere questa situazione- spiega il cittadino- ma soprattutto mi chiedo dove vanno a finire i soldi che mi vengono detratti ogni mese."
Non resta che attendere le prossime mosse dell'amministrazione comunale in merito al tema.








Questo è un articolo pubblicato il 03-09-2010 alle 17:21 sul giornale del 04 settembre 2010 - 1035 letture

In questo articolo si parla di attualità, via castelfidardo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bMb





logoEV