Leonardo Lasca: 'Spese della cultura inferiori al 2007'

leonardo lasca 04/09/2010 -

Settembre riparte all'insegna dei tagli. Dopo la manovra di riequilibrio di bilancio dello scorso luglio, tutti i settori, non solo quello della cultura, hanno subito chi più chi meno, ridimensionamenti dei fondi economici.



Ma il settore maggiormente colpito è quello della cultura. La scure dei tagli si è abbattuta subito sul cartolle di Jesi Estate, ma anche il programma dei festeggiamenti per il trecentenario dalla nascita di Pergolesi ha visto dei forti ridimensionamenti: eliminati gli spettacoli Lo frate ‘nnamorato, L’Olimpiade, Li prodigi della divina Grazia nella conversione e Morte di San Guglielmo Duca d’Aquitania.

L'assessore alla Cultura Leonardo Lasca spiega la situazione. "Credo si debba parlare di scelte, non solo di tagli- riferisce Lasca- la politica deve fare uno sforzo in più, parlare con maggior cognizione di causa. Alcune cose sono improponibili." Improponibile tirarsi indietro dai finanziamenti alla Fondazione Colocci con cui il Comune di Jesi detiene una convenzione. Improponibile pensare a ulteriori tagli alla Fondazione Pergolesi Spontini a stagione già iniziata."Sarebbe come scaricare sulla Fondazione i debiti dell'amministrazione comunale, non credo si possa fare", continua l'assessore.

"La spesa della cultura coi tagli è arrivata a livelli inferiori rispetto a quelli del 2007, anno critico anche quello- ricorda Lasca- che vide la soppressione di Jesi Estate. Rispetto all'anno scorso abbiamo visto una riduzione del 12% sulla spesa corrente." Insomma, un panorama piuttosto nero quello illustrato da Lasca, che però non dispera e cerca di creare iniziative con le risorse disponibili. "Sono per sperimentare, per dar credito ai giovani- conclude l'assessore- do la mia piena disponibilità all'associazionismo, a condividere un percorso con i giovani che avanzano nuove idee."

I prossimi appuntamenti culturali sono previsti per settembre, ma Lasca per ora non vuole svelare nulla. E sul concerto di Abbado del prossimo 25 settembre tranquillizza tutti facendo sapere che non andrà a interferire con le fiere di San Settimio, ma la proiezione dello spettacolo verrà effettuata in un luogo diverso dal centro storico.






Questo è un articolo pubblicato il 04-09-2010 alle 20:22 sul giornale del 06 settembre 2010 - 828 letture

In questo articolo si parla di politica, leonardo lasca

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bNR