'Oplà, la fiera se ne va', la parola al Prc Chiaravalle

prc 1' di lettura 12/09/2010 -

Tra smentite e titubanze si prospetta il nuovo assetto del sistema fieristico regionale e in questo contesto, fa sapere il Circolo L. Geymonat di Chiaravalle, una cosa appare certa: il ridimensionamento dei quartieri fieristici in provincia di Ancona.



Dal Partito di Rifondazione Comunista di Chiaravalle giungono voci alquanto in disaccordo con la decisione dell'Amministrazione Comunale di Chiaravalle di mettere a disposizione il territorio per 'l'affare Quadrilatero', in cambio di un insediamento, la Fiera, che a detta di Spacca sarebbe stata ricca di opportunità e occasioni.

Ed ecco che dopo tante lusinghe, dopo tante assicurazioni e promesse, 'olpà...la fiera se ne va' e il Circolo L. Geymonat di Chiaravalle fa una proposta secca, quella della revoca immediata della delibera con la quale il Comune di Chiaravalle ha aderito alla Quadrilatero. Una scelta "forse anche capace di modificare scelte già decise nascoste dietro le quotidiane ipocrisie", fanno sapere dal Partito di Rifondazione Comunista.

"Sarebbe un sussulto di dignità ed insieme l'occasione per ridare in mano ai cittadini ed alla città un pezzo di territorio per decidere le caratteristiche del proprio sviluppo.".Così il Circolo L. Geymonat commenta la propria proposta all'Amministrazione Comunale.






Questo è un articolo pubblicato il 12-09-2010 alle 17:39 sul giornale del 13 settembre 2010 - 1089 letture

In questo articolo si parla di politica, prc

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/b4I





logoEV