x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
articolo

Join In A Job, orientamento interculturale per giovani migranti

2' di lettura
1345
di Ilaria Cofanelli
redazione@viverejesi.it

Join in a Job

Si è svolto martedì mattina presso l'Ostello di Villa Borgognoni il seminario conclusivo del progetto 'Join In A Job! Strumenti innovativi di orientamento e consulenza interculturale trasversale per l'accesso alle opportunità di formazione e lavoro per giovani migranti.'

L'iniziativa, nata in seno alla COOSS Marche Onlus con la collaborazione del Centro Servizi per l'Integrazione, è finanziata dall'Unione Europea nell'ambito del programma Leonardo da Vinci e consiste nell'implementare il metodo 'Join In A Job!' che vuole favorire il più efficace orientamento al lavoro e alla formazione ai giovani migranti, dai 15 ai 25 anni. Non è rivolto solo a chi è giunto in Italia già in età adulta, ma anche alla cosidetta 'seconda generazione', ossia a quei giovani nati in Italia ma figli di genitori stranieri.

"Il progetto prevede l'analisi delle competenze e delle qualifiche di una persona straniera che aderisce all'iniziativa e che verrà così aiutata e indirizzata verso l'attività lavorativa a lei più congeniale", spiega Molly Kibuuka Nansubuga, consigliere comunale straniero che ha preso parte al seminario di martedì. Si tratta quindi di capire le caratteristiche del soggetto e aiutarlo ad orientarsi nel mondo del lavoro. L'iniziativa, già operativa al Centro per l'Impiego e la Formazione di Jesi, è attiva anche in altri paesi dell'Unione Europea, come in Austria, rappresentata dalla coordinatrice del progetto Martina Bechter, presente al seminario di martedì 21, oltre che in Germania, Irlanda e Polonia.

"Il progetto rappresenta un'occasione per riflettere- commenta l'Assessore ai Servizi Sociali Gilberto Maiolatesi-e per dare praticità alle linee politiche che l'Amministrazione Comunale sta seguendo, in contrapposizione alle politiche razziste di altre realtà comunali. La politica deve avere strumenti efficaci, al di là delle parole con cui pensiamo di applicare una politica progressista."



... Gilberto Maiolatesi


Join in a Job

Questo è un articolo pubblicato il 21-09-2010 alle 20:38 sul giornale del 22 settembre 2010 - 1345 letture