Derivati Swap, la parola agli esperti nominati dall'Anci

municipio jesi 24/09/2010 -

Pur apprezzando l'approfondito studio del consulente finanziario nell'analizzare il debito contratto dal Comune di Jesi nel 2005 (il cosiddetto derivato Swap) - studio ampiamente pubblicizzato sulla stampa ed in rete da un Comitato che lo definisce “interessante” e “di notevole importanza” - dobbiamo purtroppo rilevare che il professionista è incappato in uno spiacevole quanto banale errore: ha considerato il prestito principale come se fosse a tasso fisso, quando in realtà è a tasso variabile come facilmente desumibile dalle varie delibere scaricabili anche dal sito internet del Comune. Di conseguenza tutti i suoi meticolosi calcoli risultano totalmente privi di fondamento.



Basterebbe questo per chiudere il discorso, se non fosse che il consulente finanziario, probabilmente in buona fede, confonde anche il significato di “mark-to-market” in base al quale si avventura in previsioni catastrofiche. Tale termine infatti sta a significare il valore di mercato in un determinato momento del contratto derivato Swap e non certo la somma delle perdite che il Comune avrebbe accumulato dal 2005 al 2009 come egli sostiene. Peraltro tali perdite non vi sono state minimamente, dal momento che nel periodo preso a riferimento dal consulente finanziario il Comune di Jesi con questa operazione ci ha sempre guadagnato.

Ad ogni modo, che la questione dei derivati Swap sia delicata e meriti di essere seguita con particolare cura in prospettiva futura il Comune di Jesi lo sa bene. Per questo sta valutando attentamente la possibilità di chiudere questo debito, affidandosi ovviamente non a consigli estemporanei, piuttosto ai pareri di qualificati docenti universitari di Roma appositamente nominati dall'Associazione Nazionale dei Comuni che per conto degli enti locali sta coordinando la problematica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2010 alle 15:39 sul giornale del 25 settembre 2010 - 1133 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, anci, Comune di Jesi, swap, debito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cwm


Massimo Gianangeli

Nel merito di queste poche righe, prive per altro di numeri e di dati chiarificatori e di supporto, scritte dal Comune di Jesi, ovviamente risponderà,se lo riterrà utile, il Dott. Argentati.<br />
<br />
Come cittadino, prendo atto che considerate giustamente la problematica "delicata" al punto di star valutando di chiudere questo debito e che quindi, forse, avreste dovuto affidarvi ai tanto decantati "pareri qualificati" prima di contrarre lo swap, e non dopo.<br />
<br />
Cordiali Saluti<br />
MASSIMO GIANANGELI