Lavori italo-russi all'Interporto Marche

interporto marche 2' di lettura 28/09/2010 -

Aumentano di ora in ora le adesioni, provenienti da imprese di tutta Italia, al “Progetto Italia” che prenderà ufficialmente il via, presso l’Interporto Marche, il I Ottobre prossimo.



Com’è noto tale progetto – fortemente voluto dal Consolato Onorario della Federazione Russa di Ancona ed appoggiato dall’Ambasciata russa in Italia nonché dalla Camera di Commercio Italo-Russa – mira allo snellimento di tutte le pratiche doganali per il trasferimento delle merci dall’Italia alla Federazione Russa, al Kazakistan e alla Bielorussia, con il risultato pratico di ridurre i tempi di transito dai sette-dieci giorni di oggi, alle tre-cinque ore.

E’ stato messo a punto il programma dell’iniziativa, che va sotto il nome di “Progetto Italia” e che, come già detto, avrà luogo il I Ottobre prossimo, prima presso la sala riunioni del Consorzio ZIPA e poi presso l’Interporto. L’incontro dei vertici dell’Ente Unitario Federale per le Dogane ROSTEK (il Direttore Generale Alexandr Povstjanij; il Vice Direttore Generale Igor Morozov; il Direttore del Progetto Italia Boris Olenich; la responsabile P.R. dell’Ente Olga Kolesnikova) con le autorità (Governatore delle Marche Gian Mario Spacca; Ambasciatore Russo in Italia Alexey Meshkov; Console russo di Ancona Armando Ginesi; vertici militari; bancari; religiosi) e le imprese (tra cui alcune eccellenze nazionali e internazionali) inizierà alle ore 10.

I lavori, coordinati dal Presidente dell’Associazione Amici delle Marche e della Russia Marco Ginesi, avranno il seguente svolgimento:
- saluto del Console Armando Ginesi;
- saluto dell’Ambasciatore Alexey Meshkov;
- saluto del Governatore Gianmario Spacca;
- saluto del Presidente Interporto Marche Roberto Pesaresi;
- saluto del Presidente degli Unione Interporti d’Italia Alessandro Ricci;
- saluto del Segretario Generale della Camera di Commercio Italo-Russa Flavio Ramella;
- relazione del Direttore Generale dell’Ente ROSTEK Alexandr Povstjanij;
- relazione del Direttore del “Progetto Italia” Boris Olenich.

Al termine dei lavori i partecipanti si sposteranno presso l’Interporto dove, accanto alla sede del Consolato, saranno inaugurati i locali dell’Ente doganale russo, dove, alla presenza di un rappresentante religioso del Patriarcato della Chiesa Ortodossa Russo, Padre Viacheslav Safonov, si procederà alla benedizione secondo il rito ortodosso. Seguirà infine una colazione di lavoro.


da Consolato onorario della federazione russa di Ancona




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2010 alle 16:35 sul giornale del 29 settembre 2010 - 1791 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, Russia, Consolato onorario della federazione russa di Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cE3