Quantcast

Maiolati: parte la rassegna Intrecci di poesia, arte e filosofia alla Fornace

biblioteca La Fornace 3' di lettura 29/09/2010 -

Offrire una vetrina e un’occasione di valorizzazione ai tanti talenti che la Vallesina esprime in campo artistico, poetico e anche filosofico. E’ l’obiettivo della prima edizione della rassegna “Intrecci di poesia, arte e filosofia”, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune.



“Da quando è stato inaugurato il centro culturale eFFeMMe23 – spiega l’assessore Sandro Grizi – abbiamo ricevuto decine di richieste di artisti, non solo di Moie e Maiolati Spontini ma anche di Jesi e dell’intera Vallesina, desiderosi di esporre negli splendidi spazi della biblioteca e di farsi conoscere in un contesto suggestivo e stimolante come La Fornace. Questa rassegna vuole dare una risposta a queste eccellenze locali e regalare nello stesso tempo al pubblico occasioni di approfondimento e riflessione attraverso incontri e appuntamenti molto intriganti”. Filo conduttore della rassegna, insomma, è “la marchigianità, ma anche l’amore verso l’arte inteso come scrittura, pittura, critica letteraria e filosofia”.

La rassegna si svolgerà, infatti, nella biblioteca La Fornace di Moie da venerdì prossimo (1° ottobre) fino al 3 novembre, attraverso sei incontri. Ad inaugurare l’iniziativa sarà l’artista Andrea Cangemi di Santa Maria Nuova, che presenterà alle ore 21 “Figlio di un canto anarchico. Poesie e disegni”. La serata sarà accompagnata dalla voce recitante di Bruno Maria Tallini e dal pianoforte di Stefania Tallini. Alle ore 22 ci sarà l’inaugurazione della mostra, introdotta dal critico Fabio Ciceroni. Il secondo incontro è previsto per mercoledì 6 ottobre, sempre alle ore 21, è sarà incentrato su “Percorsi di narrativa femminile nelle Marche”. Protagonisti tre libri e tre autrici: “Alba nuova” di Sofia Bolognini, “Il quaderno di A.” di Ada Giannella e “Foglie d’autunno” di Maria Massani. Introduce Carla Giaccaglini, titolare della casa editrice falconarese “L’orecchio di Van Gogh”.

L’appuntamento del 13 ottobre sarà dedicato a Annunziata Cavallucci, di Moie, e al suo libro “Parole del cuore”, che sarà introdotto dalla direttrice di Voce della Vallesina Beatrice Testadiferro. Il 20 ottobre sarà presentato il libro “La norma di Zanzotto nell’Ipersonetto” di Guglielma Giuliodori, di Filottrano, con l’introduzione di Massimo Raffaeli. Mercoledì 27 ottobre Riccardo Dottori, nato e residente a Moie e ordinario di Ermeneutica filosofica all’Università romana di Tor Vergata, presenterà “L’arte e il gioco dell’esistenza”, evento multimediale con musiche e versi. Ultimo incontro, il 3 novembre con “Ogni cosa al posto giusto” di Alessandro Morbidelli, con suggestioni pittoriche di Chris Rocchegiani. Introduce Giuseppe D’Emilio. La rassegna “Intrecci di poesia, arte e filosofia” si inserisce nell’ambito dei progetti portati avanti dal Comune nel centro culturale “eFFeMMe23”. Fra le prossime iniziative, La Fornace ha in cantiere una rassegna di cinema per adolescenti, realizzata insieme con il Cag, la “Notte dei libri viventi”, quando la biblioteca resterà aperta fino a mezzanotte per celebrare Halloween, e la festa per il terzo compleanno della struttura, a dicembre.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-09-2010 alle 15:15 sul giornale del 30 settembre 2010 - 1213 letture

In questo articolo si parla di cultura, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini, biblioteca la fornace

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cHf





logoEV
logoEV