Quantcast

Usura in crescita nelle Marche: ne parla Frediano Manzi in un incontro organizzato da Libera Jesi

Lasca, Coltorti 2' di lettura 29/09/2010 -

Sabato due ottobre alle 17,15 presso la sala maggiore del Palazzo della Signoria di Jesi si svolgerà un incontro-dibattito sul tema dell'usura dal titolo 'Usura, testimonianza e lotta contro un fenomeno in crescita', organizzato dal presidio jesino di 'Libera Jesi' in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi.



"L'idea di un incontro che tratti questo tema è nata grazie alla proposta di un testimone di giustizia,ex vittima di usura, che vive nella nostra zona.", riferisce Francesco Coltorti, coordinatore di Libera Jesi. Questo testimone, che rimarrà anonimo, ha proposto a Libera di organizzare un dibattito a Jesi e l'associazione ha colto con entusiasmo l'iniziativa, coinvolgendo anche l'Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili del Comune di Jesi nella figura di Leonardo Lasca che ha mostrato subito disponibilità e interesse verso un tema di attualità quale quello della legalità.

"Si tratta di un argomento che riguarda anche la nostra zona- riferisce l'Assessore Lasca-considerata come un'isola felice. E' un fenomeno che anche se non ha le dimensioni raggiunte nel Sud Italia è presente nella nostra regione e ci preoccupa enormemente.L'infiltrazione di capitali mafiosi nelle imprese che sono in crisi in questo momento di difficoltà economica è in aumento e questo fa sentire il peso di una legalità che fa acqua da tutte le parti. Non c'è niente di peggio dell'indifferenza".

L'incontro di sabato vedrà anche la presenza di un ospite d'eccezione, Frediano Manzi, Presidente dell'associazione 'S.O.S. Racket e Usura' che opera nella città di Milano e che, tramite video denunce e non solo, ha cercato dal 1997 di attirare l'attenzione pubblica sui fenomeni di criminalità organizzata presenti nella città. Centinaia le inchieste aperte da diverse Procure proprio grazie al lavoro dell'associazione da lui presieduta. Manzi aveva fondato un sito internet, www.sos-racket-usura.org, che dal 7 settembre scorso ha deciso di chiudere, dopo le numerose e pesanti minacce che gli sono state rivolte. Le minacce non hanno però fermato il suo impegno contro la lotta alla criminalità organizzata. Manzi continua a dire la sua nello spazio ritagliatosi all'interno del sito del Fatto quotidiano al link http://www.ilfattoquotidiano.it/blog/fmanzi.

All'incontro di sabato prossimo, dunque, Manzi illustrerà e riferirà i numeri di questo fenomeno sempre più in aumento nella regione Marche, da cui ha ricevuto lui stesso tante segnalazioni e denunce. "L'usura è praticata non solamente da grandi gruppi di crimininalità organizzata- spiega Coltorti- ma, e soprattutto nella nostra zona, da piccoli clan e dunque la violenza è più facilmente realizzabile".

Al dibattito di sabato è consigliabile non effettuare foto ai relatori a scopo di pubblicazione.








Questo è un articolo pubblicato il 29-09-2010 alle 17:49 sul giornale del 30 settembre 2010 - 1272 letture

In questo articolo si parla di cultura, ilaria cofanelli, lasca, coltorti, usura,testimonianza e lotta contro un fenomeno in crescita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cIz





logoEV
logoEV